TAURIANOVA: Attestati di solidarietà al sindaco Fabio Scionti

 

Dopo il grave atto intimidatorio perpetrato nella notte ai danni del sindaco di Taurianova e Consigliere Metropolitano Fabio Scionti, tantissimi sono stati gli attestati di solidarietà e vicinanza da parte della cittadinanza e delle Istituzioni.
Ieri mattina Matteo Richetti portavoce nazionale del Pd, accompagnato dal segretario regionale del partito Ernesto Magorno e da tanti esponenti dei Pd calabresi, ha incontrato il sindaco Scionti per manifestare la vicinanza e l’appoggio del partito al sindaco Scionti e alla sua amministrazione.
Subito dopo l’attentato all’amministratore taurianovese, Richetti sulla homepage del suo sito personale, aveva scritto: ”Venerdì sarò da lui. Andrò a Taurianova per dirgli che il PD, non si limita alle dichiarazioni, ma vuole metterci la faccia. Insieme a lui e a tutti quelli che sanno da che parte stare”.
Dopo il colloquio privato, Fabio Scionti e Matteo Richetti, hanno incontrato gli operatori della stampa, nella Sala Consiliare.
Il sindaco Fabio Scionti, visibilmente emozionato, dopo aver ringraziato Matteo Richetti per la presenza e il sostegno dimostrato insieme a tutto il PD nazionale e regionale, ha detto: “E’ importante sentire la vicinanza non solo della politica e delle istituzioni, ma soprattutto dei taurianovesi che mi incoraggiano ad andare avanti.
Questo è un territorio difficile ed è importante continuare il processo di cambiamento intrapreso, subito dopo le elezioni”.
Infine Scionti, ha ringraziato le forze dell’ordine per la vicinanza e il capillare lavoro sul territorio.
Subito dopo Matteo Richetti, si è così espresso:
” Ci tenevo tantissimo ad essere qui con te, perché noi del PD vogliamo operare insieme a te. Noi ci uniamo alle forze dell’ordine e ai cittadini, per far cambiare questa terra martoriata. Ricordiamoci che una comunità cresce quando le regole servono a tutti”.
Nel pomeriggio i sindaci della Piana, raccolti all’interno dell’associazione “Città degli Ulivi”, guidata dal sindaco di Seminara Giovanni Piccolo, hanno preso parte alla processione della madonna della Montagna, per dimostrare vicinanza e solidarietà all’amministratore taurianovese.
Un segno importante a chi vuole destabilizzare il territorio.
Caterina Sorbara