Sicurezza e omicidio stradale, a Reggio Calabria il corso di alta formazione dedicato agli agenti della Municipale

Al centro civico di Ravagnese l’evento formativo alla presenza dell’Assessora Giuggi Palmenta, del Comandante Salvatore Zucco e del sindaco ff Paolo Brunetti

L’assessora alla Polizia Municipale, Giuggi Palmenta, ha preso parte all’avvio dei lavori del Corso di alta formazione per la Polizia giudiziaria, promosso dal Comando di Polizia locale di Reggio Calabria, che ha visto coinvolti agenti provenienti da ogni parte del territorio calabrese. Insieme al comandante Salvatore Zucco, hanno relazionato, di fronte alla platea del centro civico di Ravagnese, Franco Morizio, membro del Cda e responsabile della sezione Polizia locale dell’Accademia di Scienze forensi, e Luciano Garofano, generale di brigata dei Carabinieri, già comandante del Ris di Parma.

Per l’assessora Palmenta si è trattato di «un importante momento formativo che ha coinvolto oltre 170 agenti». «Per questo – ha aggiunto – mi sento di dover ringraziare il comandante Salvatore Zucco e tutto il corpo del nostro Comando per aver dato vita ad un evento formativo e informativo di alta qualità». Una qualità ben rappresentata, secondo la delegata alla Sicurezza di Palazzo San Giorgio, dal maggiore Garofano e dal professore Morizio che «hanno aiutato ad approfondire quelli che sono i temi specifici del dell’omicidio stradale». Il Comandante della Polizia locale, Salvatore Zucco, ha parlato di «un’occasione che non potevamo farci sfuggire». «L’Accademia di Scienze Forensi – ha spiegato – ha scelto Reggio Calabria per presentare questo corso di alta formazione che interessa le nostre specifiche competenze in materia di incidente stradale, ma non solo. Grande rilevanza, infatti, hanno occupato tutti i temi di polizia giudiziaria anche con tecniche specialistiche in materia di intervento sulla scena del crimine».

«È un corso molto importante – ha ribadito il Comandante Zucco – che qualifica il personale della Polizia locale di Reggio Calabria. Ovviamente, è stato aperto a tutte le Polizie locali che hanno inteso aderire all’iniziativa. Infatti, abbiamo avuto oltre 170 adesioni e ciò rappresenta bene il successo ottenuto, soprattutto, per la straordinaria qualità delle materie trattate e dei relatori che sono tra i principali specialisti, in Italia, per quanto riguarda gli argomenti trattati». Anche il sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti, ha voluto sottolineare «il percorso molto importante intrapreso dagli uomini e dalle donne del nostro Comando di Viale Aldo Moro». «La formazione – ha aggiunto – in un campo in evoluzione costante, diventa fondamentale nella comprensione e nella gestione delle situazioni più complesse e, in particolar modo, della scena del crimine. L’aggiornamento costante, quindi, è una necessità ancor prima che un dovere perché è sinonimo di prontezza pratica, oltre che teorica. Bisogna, infatti, tenere sempre in considerazione il continuo mutamento delle tecniche e delle tecnologie di indagine». «Il nostro ringraziamento – ha concluso Brunetti – va, dunque, al professore Morizio ed al Generale Garofano per l’importantissimo contributo offerto alle nostre forze di Polizia locale ed al Comandante Zucco che ha seguito e guidato ogni minimo aspetto di questa delicata iniziativa».