ROMA – (INGV), ha diramato un’allerta tsunami per la Grecia. Per le coste di Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia (Ionio),

Roma – Una violenta scossa di terremoto di magnitudo 6.8 si è verificata lungo la costa occidentale della Grecia alle 00:54. Il sisma è stato avvertito chiaramente lungo tutta la costa ionica calabrese ma non si hanno notizie di danni o feriti. La Sala Operativa Regionale sta monitorando l’evolversi della situazione. Il Centro Allerta Tsunami (CAT) dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), ha diramato un’allerta tsunami per la Grecia. Per le coste di Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia (Ionio), l’allerta era stata dichiarata arancio, con possibili variazioni del livello del mare inferiori a 1 metro, consigliando di stare lontani da coste e spiagge.

Un’anomalia di circa 10 cm è stata registrata dal mareografo di Le Castella (vicino a Crotone) che confermava l’allerta tsunami di livello Arancio per le coste ioniche italiane, ma dalla Protezione Civile Calabria fanno sapere che alle ore 6.34, dalla Sala Operativa del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile è pervenuto alla Sala Operativa Regionale il messaggio di “cessato allarme Tsunami”.

26 OTTOBRE 2018