Rappresentato a Taurianova dall’Istituto Comprensivo “Monteleone – Pascoli”, il Presepe vivente “Il Natale di San Francesco a Taurianova”

Grande successo a Taurianova della rappresentazione del Presepe vivente “Il Natale di San Francesco a Taurianova”, che ha rievocato il primo Presepe della storia ideato da San Francesco d’Assisi a Greccio, nell’anno 1223, realizzato il ventuno dicembre scorso, dagli alunni delle quinte classi dell’Istituto Comprensivo “Monteleone-Pascoli”, nell’antica e artistica Chiesa del Rosario, sita in Piazza Italia, per l’occasione affollata da tantissime persone. Gli alunni hanno interpretato con grande bravura i vari personaggi del Presepe di Greccio, come Francesco e i frati francescani e poi gli angeli che nella notte santa hanno dato l’annuncio della nascita del Bambino Gesù e poi, ancora, i pastori che sono accorsi per primi ad adorarlo e i Re Magi venuti dall’Oriente per adorare il salvatore del mondo e portagli i loro doni: oro, incenso e mirra. E poi gli alunni che hanno formato il coro, che ha interpretato magistralmente le più belle canzoni della tradizione natalizia, italiane e straniere, ma soprattutto della tradizione napoletana e calabrese, diretti dal valente maestro Maria Francesca Esposito.
Una serata straordinaria con tantissima gioia ed emozione per le numerosissime persone presenti, per i genitori e soprattutto per la Dirigente dell’Istituto “Monteleone-Pascoli”, Prof.ssa Aurora Placanica che con entusiasmo ha promosso e sostenuto il progetto e per le insegnanti le quali, in modo eccellente, hanno organizzato e coordinato ogni scena della rappresentazione natalizia e curato ogni dettaglio: Rachele Zito, Maria Teresa Caruso, Domenica Saccà, Domenica Asciutto, Annunziata Magliano e Maria Teresa Vizzari, referente del progetto. Un progetto dove non è mancato il validissimo aiuto dei genitori Andrea Meduri e Stefano Forgetti per la preparazione delle scenografie.
Un Progetto nato dal desiderio di riscoprire il significato religioso e umano della festa del Natale, creando una pacifica aggregazione ed una speranza di buona convivenza tra la scuola, gli alunni, i genitori e la comunità cittadina.
La partecipazione, infatti, del personale docente e non docente, degli alunni e dei genitori durante la progettazione e la preparazione del Presepe vivente, è stato un esempio di collaborazione che ha fornito ad ognuno un grande momento educativo e formativo. La Scuola, inoltre, con la sua apertura al territorio ha mostrato, ancora una volta, il suo ruolo pedagogico, culturale e di aggregazione per la città, rappresentata dal Sindaco Ing. Fabio Scionti e dall’Assessore Dott.ssa Raffaella Ferraro, presenti alla rappresentazione natalizia.
Rappresentazione che oltre a rievocare visivamente il primo Presepe della storia ideato da San Francesco d’Assisi a Greccio, mentre i bambini interpretavano le varie scene e i vari personaggi, con la voce narrante di Vincenzo Alampi, ha ricordato la tradizione del Presepe Napoletano, di quello Calabrese e di quello della nostra città di Taurianova, che ha avuto una grande importanza culturale ed umana oltre che religiosa.
L’augurio è quello di non disperdere mai questo patrimonio spirituale, artistico, culturale, morale ed umano, tanto importante, ma di valorizzarlo e di farlo crescere sempre di più.
Cecè Alampi