Prolungato a 25 ore l’orario di lavoro agli ex Lsu-Lpu stabilizzati dalla Città Metropolitana, Versace: “Impegno rispettato, la Metrocity sempre dalla parte dei lavoratori”

Il sindaco facente funzioni ha adottato la delibera che prevede una somma di 18mila euro per ognuno dei lavoratori ex Lsu – Lpu stabilizzati da Palazzo Alvaro Il sindaco facente funzioni della Città Metropolitana di Reggio Calabria Carmelo Versace ha adottato con propria delibera il prolungamento dell’orario di lavoro per i lavoratori part time ex Lsu-Lpu stabilizzati già stabilizzati nei mesi scorsi. La delibera, molto attesa dal bacino degli ex Lsu-Lpu stabilizzati da Palazzo Alvaro, ha effetti su un totale di 30 lavoratori, assunti a tempo indeterminato, il cui orario di lavoro viene prolungato da 18 a 25 ore settimanali, per un importo ulteriore di 18mila euro per ognuna delle unità professionali.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco facente funzioni Carmelo Versace che in una nota ha comunicato pubblicamente l’importante novità che riguarda ben 30 dipendenti di Palazzo Alvaro. “Si tratta di un impegno rispettato nei confronti di queste persone che quotidianamente si spendono al servizio della comunità metropolitana, costituendo un importante valore aggiunto per il lavoro degli uffici della Metrocity. Un obiettivo – ha aggiunto Versace – che rientrava tra gli indirizzi del sindaco Giuseppe Falcomatà e che ha prodotto, nel tempo, prima la stabilizzazione di questi lavoratori, che sono rientrati a pieno titolo tra il personale a tempo indeterminato della Città Metropolitana, e adesso l’aumento delle ore con il conseguente scatto stipendiale”.

“Da sempre quest’Amministrazione ha dimostrato, su preciso impulso del Sindaco, di tenere molto al tema del lavoro. In questi anni sono centinaia i lavoratori stabilizzati. E se si guarda al lavoro promosso anche dal Comune sul tema delle partecipate addirittura parliamo di migliaia di persone nella nostra città. Un bacino importante che non solo costituisce una risorsa in termini occupazionali per il nostro territorio, ma che rappresenta il cuore pulsante della macchina amministrativa al servizio della comunità metropolitana”.

“A queste famiglie – ha concluso Versace – che potranno ora festeggiare questo ennesimo passo in avanti nella loro carriera professionali, giunga un grande in bocca al lupo da parte dell’amministrazione della Città Metropolitana, affinchè l’aumento delle ore lavorative sia un auspicio per la loro attività di servizio e che consenta procedimenti ed attività burocratiche sempre più veloci ed efficaci al servizio della nostra comunità metropolitana”.