POLISTENA -Tradizionale Marcia della pace di Capodanno organizzata dall’Associazione “Il Samaritano”

Si è svolta a Polistena la tradizionale Marcia della pace di Capodanno organizzata dall’Associazione “Il Samaritano” guidata da don Pino Demasi, in collaborazione con la Parrocchia Santa Marina Vergine, Duomo della Città, con la Diocesi di Oppido – Palmi, il Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi, il coordinamento territoriale di Libera ed i ragazzi e le ragazze del Servizio Civile Nazionale della Parrocchia. Nonostante il freddo, in tantissimi hanno partecipato portando in mano una candela.
Tema del messaggio di quest’anno è stato:
“La buona politica è al servizio della Pace”.
Un territorio oppresso dalla mala politica, che ha prodotto corruzione, mafie, mancanza di lavoro ed emigrazione forzata dei nostri giovani e che quindi ha bisogno veramente di una buona politica al servizio del bene comune, della dignità delle persone, del lavoro e dello sviluppo.
In questo senso la Marcia ha inteso scuotere dal sonno non solo e non tanto i politici, ma tutti i cittadini.
Un impegno globale per costruire comunità di Pace fondate sull’umanità delle relazioni, sulla responsabilità, sul bene comune e sulla custodia del creato.
Camminare insieme non solo il primo dell’anno, ma ogni giorno per promuovere pratiche di Pace.
L’evento è iniziato dalla Chiesa della SS. Trinità alle ore 18:15, con il saluto di don Pino Demasi e si snodato per le vie del centro storico cittadino con alcune soste di riflessione.
Prima tappa iniziale:”La sfida della buona politica” letta dalla preside Emma Sterrantino;seconda tappa, piazzale suor Maria Teresa Fioretti, “La buona politica al servizio dei diritti umani e della pace” letta da Angelo Anastasio dell’Associazione “Il Samaritano”; terza tappa Piazza della Repubblica, “La buona politica promuove la partecipazione dei giovani e la fiducia nell’altro” letta da Giuseppe Politanò, coordinatore del Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi.
Presenti, oltre le tantissime persone,don Pino Demasi, gli scout e i gruppi parrocchiali: il vescovo della Diocesi Oppido-Palmi Mons. Francesco Milito; il sindaco di Polistena Michele Tripodi;il presidente del Consiglio Comunale Angelo Borgese; il senatore Giuseppe Fabio Auddino; il sindaco di Scido Giuseppe Zampogna; il sindaco di Taurianova Fabio Scionti; il sindaco di Galatro Carmelo Panetta; il sindaco di San Giorgio Morgeto Salvatore Valerioti; il vicesindaco di Melicucco Eleonora Scattarreggia; il consigliere comunale di Cinquefrondi Giuseppe Longo; i migranti africani delle tendopoli di San Ferdinando; tutti i sacerdoti di Polistena e tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine, del mondo della scuola, delle associazioni, dei partiti politici, dei movimenti e dei sindacati.
L’evento si è concluso nel Duomo della città con la Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Francesco Milito, dove è stato invocato il dono della Pace dal Dio della Pace.
Caterina Sorbara