POLISTENA – Consiglio Comunale aperto sulle “Pecore sacre”.

Polistena Consiglio Comunale sulle “Pecore sacre”.

L’amministrazione Comunale di Polistena, guidata da Michele Tripodi, ha convocato un Consiglio Comunale aperto al contributo dei cittadini, per ribadire, che Polistena, non e’ un paese dove regnano i “Greggi sacri”.
“Potevamo fare finta di niente –ha esordito il Presidente del Consiglio Comunale Angelo Borgese-pero’ il servizio televisivo mandato in onda da LACNEWS 24, lede la credibilita’ di un paese sempre all’avanguardia nelle lotte civili”.
E’ stato ribadito che non si vuole mettere sotto accusa e limitare la liberta’ di stampa,cosi’, come, non si vuole nascondere un problema che esiste,ma nello stesso tempo ,si e voluto ribadire che le Pecore sacre non esistono a Polistena ,a differenze, delle Vacche sacre, che spesso circolano nelle campagne e in alcuni paesi.
“Polistena e’ una citta’ tranquilla, dove si vive bene-ha affermato il Sindaco Tripodi-e l’immagine che il servizio televisivo offre, offende la dignita’ di un Paese che ha sempre lottato contro la criminalita’”.
“Non vogliamo ignorare il problema –ha proseguito Tripodi- e piu’ volte abbiamo segnalato la presenza di greggi in alcune aree della Citta’,ma ipotizzare che appartengono a persone intoccabili e’ un errore e offende la dignita’,anche, di chi , pratica questa umile attivita ’”.
Ad inizio della riunione,il Presidente, ha letto una lettera dell’Avvocato Roberta Coriani,consigliere comunale,compagna del pastore proprietario delle pecore filmate dal servizio televisivo,con la quale, annunciava le dimissioni dal Consiglio Comunale a causa” della gogna mediatica di questi giorni”.
Nel corso del dibattito sono intervenuti,tra gli altri, i consiglieri di maggioranza Politano’ e Nelly Creazzo e per la minoranza Baglio e Spano’, oltre ad esponenti di associazioni cittadine.
Infine e’ stato proposto e approvato all’unanimita’, un documento nel quale si ribadisce la difesa della liberta’ di stampa ma nel rispetto della verita’.

Polistena 7 dicembre 2017 Aldo Polisena