“Plauso al corpo della Polizia Municipale, per l’importante operazione di contrasto alle attività illecite presenti sul territorio cittadino“.

Francesca Frachea Consigliere Capogruppo FDI, Nicola Pulimeni Consigliere FDI e
Daniela Richichi Consigliere Capogruppo Innovagioia; affermano:
“Se il buongiorno si vede dal mattino, non possiamo che essere fiduciosi in un netto cambio di rotta nel contrasto alle attività illecite sul nostro territorio. Un buongiorno che si è manifestato con l’arrivo del nuovo Comandante della Polizia Locale nella nostra città, che ha dato impulso ad alcuni servizi di controllo, ormai, non più rimandabili.
Ciò nonostante ci si possa avvalere di un organico che, a causa di un’amministrazione che negli anni è stata poco attenta al rispetto delle regole, si presenta molto ridotto ed è costretto ad operare in condizioni difficili.
Difatti, nei giorni scorsi, una pattuglia della polizia locale nel corso di un controllo sul lungomare di Gioia Tauro contro i venditori abusivi ha subito un’aggressione da parte di un ambulante”. I Consiglieri continuano: ”Quanto accaduto dimostra quanto ancora ci sia da fare per l’effettivo ripristino della legalità, in un territorio complicato come il nostro, ma l’impegno profuso dal nuovo Comandante e da tutti gli agenti di polizia locale ci fa ben sperare.
Un ringraziamento, quindi, al Magg. Serena Scuderi e a tutti gli agenti che, anche se con esigue risorse e non poche difficoltà, sono sempre presenti sul territorio cittadino. Riteniamo che questa concreta dimostrazione di profondo impegno e senso di responsabilità indichi che si è intrapresa la giusta strada per garantire la sicurezza e per far terminare, nel tempo, azioni e comportamenti che non rendono onore al buon nome della città di Gioia Tauro”. Infine i Consiglieri concludono: ”Confidiamo che, nel più breve tempo possibile, proprio sotto la spinta propulsiva e il rinnovato entusiasmo che ha portato l’arrivo del nuovo Comandante Scuderi, si possa riunire un tavolo tecnico con tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio cittadino, al fine di poter arrivare ad una collaborazione massima, per raggiungere risultati sempre più importanti, repressivi, ma soprattutto preventivi, per il bene ultimo, rappresentato dalla massima sicurezza dei nostri cittadini”.