PALMI – Riceviamo e pubblichiamo correzione e precisazione all’ art. del 22/09/2018.

Spettabile redazione,

la presente per segnalare alcune correzioni e precisazioni da effettuare in merito alla notizia riportata dalla Vostra testata giornalistica in data 22.09.2018 relativamente all’arresto nei confronti

In qualità di difensore di fiducia dell’indagato, mi preme precisare che il peso dell’erba essiccata di tipo “cannabis” rinvenuta durante la perquisizione presso l’abitazione del mio assistito, così come successivamente analizzata dal Gabinetto di Polizia Scientifica di Gioia Tauro, è risultata di 21,96 grammi e non di 100 grammi come, invece, riportato.

Aggiungo che a seguito dell’udienza di convalida tenutasi in data 22.09.2018, il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Palmi, proprio in virtù dell’esigua quantità della sostanza rinvenuta, unitamente alle altre circostanze dedotte, non ha proceduto a convalidare la misura cautelare avanzata dal PM, ritenendo non univoci gli indizi a carico dell’indagato, e plausibile che le sostanze stupefacenti potessero essere detenute per uso esclusivamente personale, come sollevato dalla difesa.

Chiedo, pertanto, vogliate provvedere nel modo che riterrete più opportuno al fine di non ledere la posizione del mio assistito.

Distinti saluti.

Avv. Cristiana Scordo