TERZO FLASH MOB DELL’ASSOCIAZIONE “CITTA’ DELLA PIANA” PRESSO L’OSPEDALE “MARIA PIA DI SAVOIA” DI OPPIDO MAMERTINA.

Proseguono le iniziative dell’Associazione socio-culturale che hanno come obiettivo quello di mettere in risalto la ricchezza delle strutture ospedaliere esistenti nella Piana di Gioia Tauro che sono oggi chiuse o sottoutilizzate.
Dopo Cittanova e Taurianova i soci di “citta della Piana” si ritroveranno LUNEDI 30 NOVEMBRE ALLE ORE 10.00 nella cittadina di Oppido Mamertina per dare vita ad un flash mob presso l’Ospedale cittadino.
Il Maria Pia di Savoia e’ stato istituito piu’ di 150 anni fa per volere del vescovo Francesco Maria Coppola.
Negli anni settanta-ottanta, sotto la Presidenza dell’Avvocato Giuseppe Mittiga acquisto’ una grande fama a livello nazionale anche perche’ era in possesso di una strumentazione tecnologica all’avanguardia come la medicina nucleare,il rene artificiale,5 unita’ coronarie e un centro tumori d’eccellenza.
Per decenni questo Ospedale ha servito il territorio preaspromontano la cui popolazione aveva in questo ospedale il piu’ vicino punto di assistenza sanitaria in termini di emergenza-urgenza.
Oggi l’Ospedale di Oppido, come diversi altri ,e’ stato declassato a causa del debito sanitario mentre doveva diventare una Casa della Salute.
L’associazione Citta’ della Piana,nel rispetto della normativa di sicurezza anticovid, con questa iniziativa intende proporre un maggiore e migliore utilizzo di questa struttura che potrebbe essere attrezzata per una efficace lotta al covid-19 a favore delle popolazioni di questo territorio.
All’iniziativa sono stati invitati gli operatori sanitari,le Associazioni cittadine, l’Amministrazione comunale,i parlamentari del territorio i quali daranno vita ad un breve dibattito dal quale dovranno scaturire le proposte per il rilancio della struttura ospedaliera.
Oppido 25 Novembre 2020 Aldo Polisena