TAURIANOVA. CONTROLLI STRAORDINARI DEL TERRITORIO: UN ARRESTO, SEI DENUNCIE .


Serrata l’azione di controllo del territorio da parte dei Carabinieri, per la prevenzione e repressione dei reati in genere, con particolare attenzione alla criminalità predatoria, allo smercio e consumo di stupefacenti, oltre che mirati a garantire il rispetto della normativa di contenimento dell’epidemia da Covid-19.
Si inquadrano, in tale contesto, un arresto, svariate denunce per reati in materia di stupefacenti, lesioni personali, resistenza a Pubblico Ufficiale e guida in stato di ebbrezza, nonché numerose sanzioni amministrative, eseguiti negli ultimi giorni trascorsi.
Nello specifico, a Taurianova i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato B.A., marocchino, 54enne, del posto, già noto alle Forze dell’Ordine, per furto aggravato e continuato.
In particolare, il medesimo è stato bloccato a piedi dai militari, in località poco distante da un esercizio commerciale di Taurianova, dopo aver asportato con destrezza vari generi alimentari, di non prima necessità e diversi oggetti per la casa, danneggiando anche il dispositivo antitaccheggio.
Dai successivi accertamenti, è emerso che l’uomo si fosse reso responsabile di altro furto poco prima, in un altro negozio, essendosi appropriato di vari prodotti cosmetici e per l’igiene nonché un paio di occhiali. La merce rubata è stata restituita ai proprietari e l’uomo è stato ristretto ai domiciliari in attesa del giudizio per direttissima, all’esito del quale il Tribunale di Palmi ha convalidato l’arresto, rimettendolo in libertà.
Nel medesimo contesto, a Polistena i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 46enne di Reggio Calabria, già noto alle Forze dell’Ordine, per resistenza a P.U. e lesioni personali in quanto il medesimo, a Polistena, in forte stato di alterazione psico-fisica aggravata dall’assunzione di alcol, dopo aver smarrito uno zaino di sua proprietà, ha aggredito verbalmente e fisicamente in strada, senza apparente motivo, diversi passanti rimasti sbigottiti dell’accaduto, per poi scagliarsi anche contro i Carabinieri intervenuti sul posto con il supporto degli agenti del Commissariato di Polistena.
Sempre a Taurianova, i Carabinieri hanno denunciato un 37enne, noto alle Forze dell’Ordine, per possesso di sostanza stupefacente, in quanto a seguito di una perquisizione presso la sua abitazione ove l’uomo era già ristretto agli arresti domiciliari, i militari hanno rinvenuto circa 30 gr. di marijuana, nonché una pianta in vaso in fase di crescita. Lo stupefacente è stato sequestrato in attesa dei successivi accertamenti del RIS.
Nel medesimo contesto operativo, i Carabinieri hanno altresì segnalato all’Autorità Prefettizia due giovani ventenni di Taurianova e Cittanova, in quanto a seguito di perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di modiche quantità di marijuana per uso personale.
A Giffone, i militari dell’Arma hanno denunciato un 25enne, noto alle forze dell’Ordine, per aver violazione delle prescrizioni imposte dalla Sorveglianza Speciale cui era sottoposto; denunciato invece a Varapodio, un 27enne per guida in stato di ebbrezza, con il conseguente ritiro della patente, in quanto fermato in tarda serata alla guida in evidente stato di alterazione e sottoposto a accertamenti, è risultato positivo al test alcolemico.