LETTERA AL GARANTE DELLA SALUTE: CARENZA DI PRODOTTI E FARMACI, DISSERVIZI E 118

Nella giornata di oggi ho scritto alla Professoressa Stanganelli, Garante della Salute della Regione Calabria, affinché stimoli l’attenzione degli organi competenti a garantire la salute, attraverso un’efficiente assistenza sanitaria, ai cittadini del comprensorio di Polistena.
Egr. Prof.ssa Stanganelli,
Le scrivo confidando nell’operosità e nell’impegno che quotidianamente traspare dal giorno della Sua nomina. Purtroppo la salute dei cittadini calabresi è compromessa da una situazione dell’assistenza sanitaria che, seppur in presenza di eccellenze importanti, conosce anche contesti non idonei e con gravi deficit. Le scrivo in quanto ho avuto notizie, poi confermate, di alcune situazioni che riguardano l’Ospedale di Polistena e che vorrei sottoporLe. Risultano carenze di prodotti specifici di prima necessità come siringhe per la pediatria e farmaci che nelle settimane passate alcuni genitori di piccoli pazienti sono stati costretti ad acquistare privatamente.
Vorrei porre l’attenzione anche su un problema di coordinamento tra i centri prenotazioni e il nosocomio stesso considerato che alcuni cittadini lamentano il fatto di aver prenotato prestazioni che poi, una volta recatisi presso l’ospedale, non sono eseguibili con conseguenti gravi disagi per i cittadini di un intero comprensorio.
Vorrei, inoltre, sottolineare l’abnegazione degli operatori del 118 presente sul territorio di Polistena e dintorni i quali sono costretti ad operare con grande precarietà in una sede non consona. Sarebbe importante un intervento a sostegno affinché il capitale umano impiegato nel servizio non si demoralizzi e continui invece a prestare con la dedizione di sempre la propria opera.
Le scrivo, da Consigliere comunale del Comune di Polistena, dopo aver sollecitato varie volte l’Azienda Sanitaria. In passato ho chiesto formalmente un incontro con i vertici aziendali senza ottenere mai risposta. Evidentemente ci sono canali privilegiati da seguire visto che chi, come me, è chiamato ad una responsabilità per la comunità non viene ricevuto mentre altri trovano le porte aperte.
Confido nella Sua azione e Le auguro buon lavoro.

Polistena, lì 18 gennaio 2023
FRANCESCO PISANO
CAPOGRUPPO CONSILIARE “POLISTENA FUTURA”