L’Amministrazione comunale incontra il Comitato di Mosorrofa: l’Assessore Albanese illustra gli interventi in itinere

Il tavolo convocato dal Prefetto Mariani è servito a dare ai cittadini un quadro dei diversi lavori programmati dall’Amministrazione comunale reggina in particolare sul tema della viabilità

L’assessore ai Lavori pubblici, Rocco Albanese, ha preso parte all’incontro con il prefetto Massimo Mariani, nei saloni del Palazzo di Governo, per aggiornare i cittadini del Comitato di quartiere di Mosorrofa sulle attività poste in essere dall’amministrazione e dalla società in house “Castore” per aggredire le criticità della frazione collinare, soprattutto per quanto riguarda il tema della viabilità.

«Da giorni – ha spiegato l’assessore Albanese – gli operai di Castore sono impegnati a risanare un tratto di strada particolarmente compromesso. L’intervento, nello specifico, si sta concentrando su una parte franata in seguito ad un episodio di maltempo e, soltanto nelle ultime ore, con l’arrivo dei materiali ferrosi necessari a completare l’opera, potremo imprimere un’accelerazione alle operazioni di cantiere. In una seconda fase, si potrà pensare a ripristinare anche il guardrail per contenere i veicoli all’interno della carreggiata».

«Cruciale – per il delegato ai Lavori pubblici – sarà la prossima approvazione del nuovo bilancio dell’Ente, il primo libero dai vincoli del “Piano di rientro” decennale, che ci metterà nelle condizioni di realizzare un cospicuo numero di interventi sull’intero territorio cittadino, compreso, ovviamente, quello di Mosorrofa sul quale non è mai venuta meno l’attenzione dell’amministrazione comunale».

«Finalmente – ha aggiunto l’assessore – siamo nelle condizioni di poter investire, senza più pensare ad un bilancio ingessato e costretto dalle clausole del pre-dissesto. In programma, tra determine e delibere, abbiamo una lunga serie di interventi contemplati sulle linee di finanziamento europeo, ognuno dei quali pronto a prendere forma e sostanza. Probabilmente, Reggio Calabria è fra i pochi Comuni italiani a non aver perso un solo centesimo di fondi straordinari, l’ultimo dei quali programmato a poche ore dalla mezzanotte dell’ultimo giorno dell’anno».

«Serve fiducia – ha proseguito Albanese – ed i cittadini che, più di ogni altro, hanno pagato la stagnazione economica dovuta ad un “Piano di rientro” lacrime e sangue, potranno presto vedere i frutti dell’intenso lavoro portato avanti dalla compagine di governo cittadina».

«Proprio per questo – ha concluso l’assessore ai Lavori pubblici – di concerto con il prefetto Mariani ed insieme al Comitato di quartiere di Mosorrofa, abbiamo aggiornato il tavolo dei lavori ai primi giorni successivi all’approvazione, in consiglio comunale, del documento contabile dell’Ente. In quella sede, al fianco dei cittadini, tratteremo ed approfondiremo le schede che interesseranno la frazione collinare».