L’Amerigo Vespucci omaggia i Bronzi di Riace

Visita del Comandante Siragusa, accompagnato dal Sindaco f.f. Brunetti, al Museo Archeologico Nazionale. Presente anche il Direttore marittimo della Calabria e della Basilicata tirrenica, Capitano di Vascello, Giuseppe Sciarrone

Il Sindaco f.f. di Reggio Calabria, Paolo Brunetti, ha accompagnato questa mattina l’equipaggio dell’Amerigo Vespucci, guidato dal Capitano di Vascello, Massimiliano Siragusa, in visita al Museo Archeologico Nazionale per un breve tour che ha vissuto il proprio momento clou, naturalmente, nella sala in cui sono custoditi i Bronzi di Riace. L’incontro, a cui hanno preso parte tra gli altri il Direttore marittimo della Calabria e della Basilicata tirrenica, Capitano di Vascello, Giuseppe Sciarrone e il direttore del Museo, Carmelo Malacrino, si inserisce nell’ambito della due giorni in riva allo Stretto che la storica nave della Marina Militare Italiana ha voluto inserire nel proprio programma di attività, accogliendo con entusiasmo l’invito delle istituzioni cittadine scaturito nel quadro delle iniziative celebrative dedicate al cinquantesimo dal ritrovamento dei Bronzi.
Il Sindaco f.f. Brunetti, inoltre, ha omaggiato il Comandante Siragusa di una prestigiosa litografia dei Bronzi, di una medaglia raffigurante il volto dei due capolavori e di due piante, bergamotto e peperoncino, che andranno ad arricchire l’area verde presente all’interno della nave.

“È stata una grande emozione poter accompagnare il Comandante e l’equipaggio della Vespucci lungo le bellezze del nostro Museo e vedere nei loro occhi tutta l’emozione che si prova davanti ai Bronzi di Riace. Un grazie sentito a questa splendida realtà, orgoglio e vanto nel mondo del nostro Paese anche per il grande entusiasmo e la partecipazione che in questi giorni sta suscitando nella cittadinanza e tra i tanti turisti che stanno affollando la banchina del porto. Un grazie di cuore anche all’Associazione nazionale marinai d’Italia che ci ha supportato in modo concreto in questa iniziativa che impreziosisce e rilancia il percorso celebrativo dedicato ai Bronzi di Riace”.