La Metrocity investe sul Monte Sant’Elia, Versace e Ranuccio: “Riqualificazione ambientale e valorizzazione in chiave turistica”

Il Sindaco facente funzioni ed il Consigliere delegato della Città Metropolitana illustrano gli interventi promossi da Palazzo Alvaro che segneranno la rinascita di uno dei luoghi di maggiore pregio dell’intero comprensorio metropolitano

La Città Metropolitana investe ancora sulle eccellenze sul territorio. E’ stato completato l’iter progettuale per la riqualificazione ambientale del Monte Sant’Elia, sul territorio di Palmi, uno dei luoghi paesaggisticamente più belli e di maggiore interesse della costa tirrenica. A darne notizia in una nota congiunta il sindaco ff della Città Metropolitana, Carmelo Versace, insieme al Consigliere metropolitano delegato e sindaco di Palmi, Giuseppe Ranuccio.

Il progetto, che conta su un finanziamento complessivo di quasi 100 mila euro, prevede la sistemazione delle aree picnic, con il posizionamento di nuovi tavoli, panche e barbecue, e dell’area ludica presente in zona, che verrà implementata di ulteriori giochi in legno, oltre al posizionamento di nuovi contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti, e ad alcuni interventi sulle staccionate e sulle strade interne di collegamento tra i diversi punti di interesse più frequentati da cittadini e turisti. I lavori avranno una durata complessiva di 60 giorni e saranno affidati nelle prossime settimane. Tra gli obiettivi individuati dalla progettazione esecutiva, realizzata secondo gli indirizzi individuati dal Settore Pianificazione della Metrocity, rientrano la tutela e la valorizzazione delle strutture già esistenti, la reversibilità degli interventi, la compatibilità dei materiali e conservazione dei luoghi, nel rispetto delle prerogative ambientali dell’area, nonchè il miglioramento dell’accessibilità e delle opportunità di fruizione delle zone di sosta e delle aree ludiche. “Si tratta di un intervento strategico che rientra nell’ambito di un più ampio programma di recupero e di rilancio dell’identità dei luoghi simbolo del territorio metropolitano, programmato secondo le linee di mandato sviluppate dal sindaco Falcomatà e che risultano in corso di realizzazione” ha commentato il sindaco facente funzioni Carmelo Versace. “D’intesa con il collega Ranuccio e con il Comune di Palmi, che collaborerà alle operazioni di pulizia – ha aggiunto il rappresentante di Palazzo Alvaro – abbiamo individuato gli interventi da effettuare con più urgenza, per dare nuovo valore ad una delle aree di maggiore pregio paesaggistico dell’intero territorio metropolitano. L’intervento programmato ci consentirà di rendere subito più accoglienti e fruibili i percorsi naturalistici del Monte Sant’Elia, e risulta solo il preludio del più ampio programma di attività previste con il bando sulla forestazione e soprattutto con il finanziamento di 180 mila euro, a valere sui fondi Pnrr, per il quale abbiamo attivato il concorso di idee in scadenza il prossimo 12 dicembre”. “Siamo davvero soddisfatti di poter annunciare un nuovo importante intervento programmato dalla Città Metropolitana sul territorio della Costa Viola – ha affermato il Consigliere metropolitano e sindaco di Palmi Giuseppe Ranuccio – ancora una volta puntiamo su una delle eccellenze di maggior pregio del nostro territorio come è appunto il Monte Sant’Elia, che costituisce una risorsa inestimabile in termini ambientali ma anche sotto il profilo turistico, nel binomio inscindibile di mare e montagna che caratterizza il nostro territorio come tratto identitario ed ineguagliabile. Non è un caso – ha aggiunto Ranuccio – che la Metrocity abbiamo programmato una serie di investimenti proprio in quest’area. All’intervento di riqualificazione, che partirà già a breve, seguiranno infatti altri due più cospicue attività, l’intervento sulla forestazione ed il concorso di idee finanziato con fondi Pnrr, che nel complesso saranno in grado di dare un nuovo volto all’intera area del Monte, nel pieno rispetto delle sue peculiarità naturalistiche e nell’ottica di una piena valorizzazione in chiave turistica”.