LA CULTURA DELLA DONAZIONE – L’ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “EINAUDI – ALVARO” DI PALMI OSPITA I RAPPRESENTANTI DELL’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue)

Palmi – Martedì 20 dicembre 2022 i rappresentanti dell’Avis provinciale scuola di Reggio Calabria hanno incontrato gli studenti dell’I.I.S. “Einaudi – Alvaro”, guidato con grande professionalità e competenza dal dirigente scolastico dr. Domenico Pirrotta, con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani sul tema della solidarietà e della cultura del dono. All’incontro, fortemente voluto dal dirigente scolastico e organizzato dal prof. Domenico Posterino, hanno preso parte il vicepresidente dell’Avis regionale Calabria dr. Antonino Posterino, il presidente dell’Avis comunale di Palmi arch. Massimo Iusi, il responsabile formazione e scuola dell’Avis provinciale prof. Diego Geria, la responsabile del Liceo Linguistico e delle Scienze Umane prof.ssa Rosa Maria Stillitano e gli alunni delle quinte classi di tutti i plessi della scuola.
Sede dell’evento l’aula magna del liceo dove, dopo i saluti del dirigente scolastico dr. Domenico Pirrotta, il prof. Geria ha illustrato gli stili di vita degli abitanti della Piana di Gioia Tauro e dei principali centri della provincia nel corso dei secoli evidenziando i valori tipici della nostra gente e le caratteristiche della cultura della donazione. È poi intervenuto il dr. Antonino Posterino il quale, da esperto medico anestesista, ha spiegato l’importanza della donazione del sangue per curare e salvare tante vite umane.
Pregevoli e significativi sono stati i successivi interventi del dirigente scolastico, del prof. Domenico Posterino, dell’arch. Iusi e della prof.ssa Stillitano, i quali hanno sottolineato il valore della solidarietà e della gratuità in un mondo che spesso si dimostra egoista e impassibile di fronte alla sofferenza altrui.
Gli allievi hanno seguito con attenzione l’incontro, che rientra nell’ambito dell’ampio programma messo in campo dall’Istituto per ampliare l’offerta formativa, partecipando attivamente con acute riflessioni e tante domande argute.
L’evento si è concluso in un clima di grande entusiasmo e il dirigente Scolastico insieme al prof. Posterino hanno dichiarato che saranno i primi a donare il sangue quando l’autoemoteca dell’Avis sosterà nel cortile della scuola.