EMERGENZA COVID: SAINATO (FI), “ASSISTENZA DOMICILIARE, OSPEDALI DA CAMPO E POTENZIAMENTO STRUTTURE OSPEDALIERE”

Linea adottata a marzo corretta. Fare quadrato per superare problemi del passato

Reggio Calabria, 27 novembre 2020 – “L’attuale gestione dell’emergenza, anche in seguito all’aumento dei casi nella nostra provincia e al dietrofront di buonsenso da parte di alcuni sindaci, non fa altro che confermare che la linea da me adottata da marzo, in raccordo con la nostra Presidente Santelli, era corretta. Già durante il primo lockdown, infatti, si ipotizzó da parte dell’Asp e della Regione la possibilità di attivare un centro dedicato ai malati da COVID-19 sul territorio, soluzione però non condivisa da tutti. Oggi stiamo lavorando, con il Presidente Spirlì, per fornire ai cittadini risposte celeri e immediate per i malati, quali: l’allestimento di un reparto COVID-19 presso l’ospedale di Locri o di Siderno; l’apertura di un ospedale da campo, in aggiunta o in alternativa, presso l’ospedale di Locri; la firma della Convenzione con i medici di base e i pediatri di libera scelta per l’assistenza domiciliare, non solo per le problematiche legate al Coronavirus, ma per tutte le altre patologie. Una politica del fare vincente questa, non perché detto da me ma confermata dai fatti, che ci stanno dando ragione. Ci siamo infatti riorganizzati, rispetto alla prima fase, perché conosciamo meglio il problema ed abbiamo compreso l’importanza di rafforzare la medicina del territorio. La massima attenzione naturalmente va alla Locride che è stata lasciata allo sbando in questi anni di cattiva gestione commissariale. Adesso però non è più tempo delle polemiche, se dovessero esserci responsabilità penali le lasciamo alla magistratura, mentre quelle politiche agli elettori. Bisogna fare quadrato tra commissario, regione e cittadini, per essere all’altezza delle sfide del futuro” – Così il Consigliere Regionale di Forza Italia, Raffaele Sainato.