Interrogazione Consiliare di Conia sulle strade della Piana

INTERROGAZIONE CONSILIARE A RISPOSTA SCRITTA RIGUARDANTE I TEMPI, LE MODALITA’ DI ESECUZIONE E DI MANUTENZIONE DEI LAVORI CHE DEVONO, CON ESTREMA URGENZA, ESSERE EFFETTUATI SULLE STRADE PROVINCIALI SP 41 (TRATTO GALATRO- CANTINA CORDIANO), SP 4 (TRATTO GALATRO, MAROPATI, CINQUEFRONDI), MASTROLOGO-SAN FILI, PLAESANO-LAUREANA, GALATRO-BIVIO DELLA CITTA’ METROPOLITANA DI REGGIO CALABRIA.

Ci ritroviamo, ancora una volta, a dover presentare e trattare le enormi problematiche connesse alla viabilità di alcuni tratti stradali della Piana di Gioia Tauro. Considerato che, nella fattispecie, le arterie viarie di cui all’oggetto collegano i vari comuni del suddetto territorio e la stessa Città Metropolitana di Reggio Calabria, un repentino intervento sarebbe, oltre che necessario, indispensabile. La situazione è causa di profondo degrado ambientale che, soprattutto nei mesi invernali, si aggrava e rende completamente inagibili molti tratti del manto stradale causando il concreto rischio di provocare gravi incidenti a seguito di pericolose manovre che gli stessi automobilisti sono costretti ad effettuare.
Considerato inoltre che, alla presenza di buche alla carrozzabile, si aggiunge la mancanza di barriere di contenimento, di illuminazione, di segnaletica stradale verticale ed orizzontale e la presenza ,ai margini, di vegetazione di varia specie che impedisce una piena visibilità. I disagi si ripercuotono quindi anche e soprattutto sullo sviluppo economico e sociale di parte di questo territorio, poiché impediscono il collegamento tra i vari comuni.
Ribadito che contro tale stato di abbandono e per far fronte alle problematiche suddette sono stati , in passato, previsti interventi che non hanno di certo migliorato la condizione del manto stradale in quanto inefficienti ed incompleti e hanno, di conseguenza, accentuato ancor più l’alto tasso di degrado ed è a questo proposito che i cittadini dei comuni in questione hanno formalmente presentato una petizione scritta per porre, nuovamente, l’attenzione sul problema e sollecitare chi di competenza ad interventi seri e definitivi.
Ad oggi la situazione rimane invariata ma, considerata l’importanza strategica rivestita dalla suddetta via di collegamento, si ritiene necessaria l’oggettiva messa in sicurezza e il rifacimento dell’arteria.
RITENUTO CHE
Gli interventi previsti non hanno risolto il problema della viabilità che angustia questa parte del territorio e la isola in termini di scambio economico, sociale e culturale, con la presente
SI CHIEDE
Di sapere gli interventi previsti su tale arteria e di conoscerne tempi, modalità di svolgimento, qualità dei lavori ed eventuali somme stanziate e tale scopo
Cinquefrondi, 08/03/2021
Il Consigliere Metropolitano
Avv. Michele Conia

Ric.e Pubb.