“In memoria di Olga: la vita oltre”, Versace: “Un messaggio di speranza che parte dai più piccoli”

Il sindaco facente funzioni ha preso parte alla cerimonia di premiazione del concorso giunto quest’anno alla sua 15° edizione

Il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace, ha preso parte alla premiazione del concorso “In memoria di Olga: La vita oltre”, istituito dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria per ricordare la piccola Olga Panuccio, tragicamente scomparsa, assieme ai genitori, nel 2008.

Nella sala “Perri” di Palazzo Alvaro, insieme ad autorità civili e tantissimi alunni delle scuole cittadine e degli istituti scolastici italiani collegati in videoconferenza, l’inquilino di Palazzo Alvaro ha sottolineato come, quello odierno, «è un momento che serve a ricordare la memoria di una bimba a cui è stato negato il diritto più prezioso, quello alla vita».

Fra i presenti all’iniziativa, come di consueto, anche Maria Musolino Richichi, la nonna materna della piccola Olga, cui il sindaco facente funzioni ha dedicato un pensiero: «Nei suoi occhi troviamo la forza per andare avanti e provare a raccontare il “Cielo stellato”».

«Il concorso – ha spiegato Versace – giunto alla sua 15° edizione, organizzato dalla Città metropolitana insieme alla Società Astronomica Italiana e al Ministero dell’Istruzione, vuole mettere in campo un segnale per dimostrare vicinanza a quanti continuano ad amare la piccola Olga ed un’attenzione particolare ai bimbi più sfortunati. A loro diciamo, in questa maniere, che c’è qualcosa che va oltre il nostro “cielo stellato”, un piccolo grande gesto di speranza per raggiungere un mondo migliore e la garanzia di diritti che non possono e non devono essere calpestati».