IMMACOLATA, TROPEA INVASA DA VISITATORIIDENTITÀ INEDITA NEL KALENDARIUM 2023ACCESSI AUTO NEL BORGO, 200 MILA IN MENO

TROPEA (Vv), venerdì 9 dicembre 2022 – Famiglie e comitive in ogni centimetro calpestabile del borgo, illuminato dalle luci d’artista del Villaggio di Natale. Dagli affacci, ai vicoli, alle piazze del borgo con le chiese e dimore patrizie dagli imponenti e fastosi portali settecenteschi di età barocca – rococò. È un’autentica e continua invasione innamorata di visitatori da tutta la Calabria quella che ha riscoperto la destinazione internazionale, turistica e culturale Tropea: una vera e propria esperienza da vivere anche tutti i mesi dell’anno, anche e soprattutto col mare d’inverno.

Il Sindaco Giovanni Macrì ribadisce grande soddisfazione per il numero ancora una volta straordinario di presenze, un autentico colpo d’occhio, fatto registrare anche nel giorno della Festa dell’Immacolata (ieri giovedì 8 dicembre) e che, prenotazioni alla mano e tutto esaurito nella rete della ristorazione e commerciale, si protrarrà fino alla prima settimana del 2023.

Rilassante, senza stress da auto che camminano al fianco dei pedoni e traffico ordinato. È così che è stato accolto l’afflusso importante ed elegante di turisti di prossimità e da tutto il Sud che hanno riempito i corsi, i vicoli, le piazze, gli affacci e gli angoli più suggestivi del Principato di Tropea, ovunque colorato di fiori e verde: protagonisti e destinatari al tempo stesso di una cura ed attenzione quotidiane, da parte dell’Istituzione e dei volontari, che non sfugge all’occhio sensibile ed attento del viaggiatore, cittadino temporaneo.

Così come non sfugge quell’atmosfera di relax, di sicurezza pedonale e di serenità del turista a passeggio che è poi la chiave di lettura dell’esperienza Tropea. Che è fatta sì di strategie di marketing territoriale e di contenuti, di reputazione internazionale e di programmazione rigorosa, ma che si nutre – scandisce il Primo Cittadino – di tutela ambientale e della eco-sostenibilità del suo marcatore principale, il perimetro del borgo storico sempre meno frequentato da automobili.

I dati 2022 aggiornati fino allo scorso 5 dicembre – spiega il Sindaco – fanno registrare, infatti, oltre 200 mila accessi automobilistici in meno nella Zona a Traffico Limitato (ZTL) rispetto più o meno allo stesso periodo del 2021 (anno che come il 2020 è stato condizionato per altro dalle incertezze del Covid); un costante trend in diminuzione – chiarisce – che conferma l’efficacia del Piano Urbano del Traffico di cui ci siamo dotati nella direzione di una sempre più elevata qualità della vita per residenti e turisti.

Ed il patrimonio identitario e distintivo del Principato di Tropea arricchisce anche quest’anno il KALENDARIUM 2023. La nuova edizione – sottolinea il Primo Cittadino nel messaggio che apre allo speciale almanacco – porge gli auguri di un felice anno novello presentando, nelle case che l’accolgono, una Tropea insolita, meno nota e appariscente e proprio per questo più intrigante, esclusiva e fascinosa. A parlare, mese dopo mese – aggiunge – sono le sue radici, emerse alla luce anche dopo più di un millennio o fissate nella storia dalla riconoscenza della comunità, le sue pietre, spesso celate ma dalla suggestione innegabile, i personaggi della quotidianità, sbiaditi dal tempo eppure significativi, una personalità sensazionale, conturbante e non abbastanza celebrata, i sapori golosi delle feste, rassicuranti e familiari, e le curiosità di un folclore, multiforme e avvincente. Archeologia, chiese, personaggi, folclore, gastronomia, lauro e proverbi. Sono, queste, le tante e piccole curiosità che impreziosiscono il Kalendarium, 12 mesi di bellezza e cultura destinato a raccontare la Tropea inedita a residenti e cittadini temporanei. –