Il talentuoso regista Emiliano Chillico ha ricevuto il Premio Cultura Cinematografica Città Metropolitana di Reggio Calabria

Il talentuoso regista Emiliano Chillico ha ricevuto il Premio Cultura Cinematografica Città Metropolitana di Reggio Calabria. Il talentoso regista e sceneggiatore di Oppido Mamertina, Emiliano Chillico, continua a collezionare successi, grazie al suo cortometraggio “Odio Per Odio”, infatti anche la città Metropolitana di Reggio Calabria, nella rassegna dal nome “Premio Cultura cinematografica Città di Reggio Calabria” ha apprezzato questo prezioso lavoro, premiando il regista, nella splendida location del Pakito sul lungomare della città. Una rassegna particolare, che ha registrato la presenza di personaggi appartenenti al mondo dello spettacolo, premiati per la loro bravura.
Il premio diretto da Piero Cullari e presentato dalla meravigliosa Roberta Cullari, ha registrato la presenza(oltre ad Emiliano Chillico) di personaggi appartenenti al mondo dello spettacolo, : l’attore Fabrizio Ferracane, il regista Saverio Tavano, l’attrice Lina Siciliano, la grande attrice Anna Maria De Luca e l’attore Francesco Gallelli.
Non senza emozione il regista Chillico, si è soffermato sull’immane tragedia della guerra, che lo ha spinto a realizzare il cortometraggio, un’ opera che nella sua semplicità, regala emozioni così forti e induce alla riflessione e al silenzio.
Il cortometraggio, è prefinalista in Grecia, ha vinto il premio Cinematografico Città di Rozzano a Milano e tanti altri riconoscimenti.
Il regista, infine ha dichiarato: “Essere premiato con personaggi del calibro di Fabrizio Ferracane, Saverio Tavano, Lina Siciliano ,Annamaria De Luca e Francesco Gallelli, mi riempie di orgoglio ed emozione. Sono lusingato, ringrazio gli organizzatori per aver creduto in me e nel mio cortometraggio.
Grazie a Piero e Roberta Cullari, grazie al pubblico presente e grazie a chi ha realizzato questo premio così bello, che dedico ad ogni singola persona che ha reso possibile la realizzazione, un premio mio quanto loro.Qesta è una stagione meravigliosa per me”.
Caterina Sorbara