IL SINDACO DI POLISTENA,MARCO POLICARO RASSEGNA LE DIMISSIONI.

Il Presidente del Consiglio Comunale di Polistena ,Angelo Borgese,ha messo in campo tutte le sue energie per far svolgere i lavori di una assise che e’ divenuta un campo di combattimento verbale tra le varie componenti sulla lettura da fare sull’operazione Faust ,la quale, ha coinvolto alcuni parenti del Sindaco ,finiti in galera con accuse di “associazione mafiose”.
Su una cosa tutti sono stati d’accordo:” esprimere un vivo ringraziamento alla Magistratura e alle forze dell’ordine per l’azione di iberazione dal racket” che opprime imprenditori e commercianti del Paese”.Per il resto la componente “Uniti per Polistena” minoranza nel Consiglio e “Difendiamo Polistena”, che esprime il Sindaco e la Giunta comunale, si sono divisi su tutto con accuse e critiche e con la riesumazione di avvenimenti che hanno investito le Amministrazioni comunali che si sono succedute in Citta’.
“Una volta esponenti della cosca Longo –ha sostenuto il vice sindaco Michele Tripodi-votavano altre liste mentre noi ci siamo costituiti parte civile nei processi”.
“Io non ho pagato tasse ai mafiosi” ha sentenziato il Sindaco Policaro “ ma mi dimetto contro lo sciacallaggio politico di questi giorni e per questo sono stato compreso dal S.E. il Prefetto Mariani”.
Dopo il colpo di scena iniziale con il quale il Sindaco ha informato il Consiglio di aver protocollato la lettera di dimissioni ci sono state una serie di attestati di solidarieta’ e tra questi:Rino Tripodi Presidente dellAnpi,Varamo del movimento 5 stelle,l’ex candidato Vincenzo Guerrisi,Anna Villi’,Fabio Racobaldo,Lugia Politano’,Giuseppe Politano’,Nelly Creazzo tutti consiglieri comunali di maggioranza.
Invece i consiglieri di minoranza Antonio Varsavia,Salvatore De Pasquale e Francesco Multari hanno affermato che un’ epoca(di dominio dei comunisti) a Polistena si e’ chiusa e che loro intendono chiedere la nomina di una Commissione d’accesso per valutare l’attivita’ dell’operato della Amministrazione Comunale.
Su tale questione e sulle affermazioni gravi del Consigliere Multari si e’ scatenata la bagarre anche tra il numeroso pubblico con l’intervento delle forze dell’ordine.
Polistena 29 Gennaio 2021 Aldo Polisena