Grande emozione per “Il Bacio” con Barbara De Rossi e Francesco Branchetti al Politeama di Gioia Tauro

Grande emozione per “Il Bacio” con Barbara De Rossi e Francesco Branchetti al Politeama di Gioia Tauro
I protagonisti hanno appassionato la platea con una pièce sulle fragilità umane

Lo straordinario spettacolo “Il Bacio”, portato in scena da Barbara De Rossi e Francesco Branchetti sul palco teatro Politeama di Gioia Tauro, ha chiuso il sipario della rassegna realizzata dal T.C.A. (Teatri calabresi associati) Circuito teatrale regionale calabrese, guidato dall’attore e regista Domenico Pantano.
Grande emozione hanno trasmesso i due attori, coinvolgendo il pubblico per oltre due ore nell’intricato rapporto di due personaggi, due solitudini che si incontrano e da cui emergono tutte le sfumature della sfera sentimentale umana. Francesco Branchetti ha curato anche la regia del capolavoro ideato dal drammaturgo e attore olandese contemporaneo Ger Thijs, opera messa in scena per la prima volta in Italia. Il bacio, nell’arco dello spettacolo teatrale, viene rifiutato, cercato, sfiorato tra i due protagonisti, nel contesto di “un paesaggio che evoca talvolta le stazioni di una Via Crucis dell’anima”.
«C’è stato un grande lavoro di preparazione, – ha dichiarato Barbara De Rossi, dopo la magistrale esibizione – si raggiunge grande empatia con il personaggio. Ognuno di noi ha bisogno di raccontarsi, rivelare le proprie fragilità e delusioni». E poi ancora l’attrice, a proposito del suo lavoro in teatro: «C’è senz’altro un rapporto diverso rispetto al cinema, alla televisione, in teatro esiste il “one shot” ovvero non vi è la possibilità di ripetere una scena. Nel teatro esiste un grande senso di libertà, raggiunge tutti in maniera diretta».
L’attore e regista Francesco Branchetti ha sottolineato, dopo la performance esemplare: «Grande paura persiste nei confronti degli sconosciuti, mentre questa rappresentazione teatrale propone una concezione ottimistica nei confronti dell’altro». Lo stesso Branchetti ha aggiunto inoltre che egli separa in maniera totale il ruolo di attore da quello di regista e, nello spettacolo andato in scena a Gioia Tauro, ha dimostrato come riesca a eccellere in entrambi i ruoli.
Si è conclusa, dunque, nel migliore dei modi, la rassegna realizzata dal T.C.A. (Teatri calabresi associati), composta da quattro importanti appuntamenti, con attori e registi di fama nazionale.

Gioia Tauro, 27 aprile 2018
Ufficio stampa
Associazione T.C.A.