Granata(Legalità Democratica):RENDE NON E’ UNA CITTA’ MAFIOSA.

Quello che sta avvenendo a Rende che non è una città mafiosa, mi induce ad alcune riflessioni: La Calabria è terra di illustri giuristi. Ciò purtroppo, conta oggi poco, si è soppresso il significato di questo dato storico. Quello che debbo ricordare a me stesso, perchè tutti voi lo sapete e lo patite nella vostra vita quotidiana, che la Calabria è terra di grandi, quotidiane, intollerabili ingiustizie. I principi fondamentali delle garanzie costituzionali, della civiltà del processo penale sono stati “aggirati” con una costante interpretazione riduttiva degli effetti: calpestati e sostituiti con il mito dell’efficacia. Efficacia di “lotta”, capacità di danneggiare il “nemico”, anche a costo di non risparmiare gli innocenti e i loro diritti. Cosa aspetta l’intera classe politica di Rende a reagire? All’amico Marcello Manna della innocenza del quale ho una presunzione almeno doppia, i miei auguri, ma anche la mia vergogna, la vergogna di tutti noi, di non aver fatto abbastanza. Lo dichiara il Presidente dell’Associazione Legalità Democratica Avv. Maximiliano Granata.

Riceviamo e pubblichiamo