GIOIA TAURO- ” L’Antesignano Della Moderna Radioterapia Fino Alla Medicina Nucleare”

Giovanni Scaramozziono L’Antesignano Della Moderna Radioterapia Fino Alla Medicina Nucleare” è il titolo del convegno che si è svolto qualche giorno fa a Gioia Tauro nella storica sala “Le Cisterne”, fortemente voluto ed organizzata dal Lions Club Gioia Tauro-Piana presieduto dal dott. Giuseppe Ribuffo e dal Rotary Club Palmi, presieduto dall’avv. Ferdinando Perelli, con il patrocinio del Comune.
L’evento, magistralmente presentato e moderato dal rag. Antonio Castellano, si è aperto con i saluti istituzionali dell’avv. Ferdinando Iacopino del Lions Club Gioia Tauro-Piana e, subito dopo il Prefetto Antonio Reppucci, ha sottolineato che in città c’è bisogno di cultura, come disinfettante sociale, anche per estirpare la criminalità organizzata.
A seguire il dott. Giuseppe Ribuffo, ha tracciato un breve profilo del dott. Giovanni Scaramozzino, medico, radiologo, ricercatore e scienziato, morto all’età di 29 anni, durante un esperimento nel suo studio di diagnostica radiologica dell’Ospedale di Mede (PV); mentre l’avv. Ferdinando Perelli ha rimarcato l’importanza della cultura come volano di sviluppo di un territorio e ha parlato dell’opera di Scaramozzino “Gli Isotopi radioattivi” che ha aperto le frontiere per gli studi di medicina nucleare.
Di alto spessore gli interventi che si sono succeduti: il dott. Antonio Antonuccio, Docente Università internazionale “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, dopo essersi soffermato sull’importanza del senso di appartenenza, ricordando i figli illustri della città come Stesicoro, Mons. Silipigni Pino Arlacchi, Francesco Verderami, Lorenzo Infantino e l’ammiraglio Francesco Costa, ha relazionato sul tema: “Perché un convegno su Giovanni Scaramozzino”;il dott. Domenicantonio Cordopatri, Direttore Radiologia Ospedale di Polistena, ha affrontato il tema” I Club service per divulgare la medicina; il dott. Gianfranco Lucente, Direttore Studio Radiologia Roentgen, ha relazionato sul tema:” Breve excursus sulla storia della radiologia, immagini e segni dell’uomo”; il dott. Carmelo Tuscano Aiuto Primario Unità di radioterapia Ospedale Riunti i di Reggio Calabria ha parlato del:”Rapporto medico/paziente oncologico”; il dott. Giuseppe Sceni Direttore Unità di Fisica Medica Ospedale Riuniti di Reggio Calabria ha trattato il tema: “Che cosa ha a che fare la Fisica con il cancro”; il dott. Said Al Sayyad, Direttore Unità di Radioterapia Ospedale Riuniti di Reggio Calabria ha affrontato il tema: “La conquista della radioterapia e lo status quo”.
Infine il dott. Sergio Baldari, Docente Università di Messina ha parlato :”La teragnostica di Medicina Nucleare: ritorno al futuro”.
Ha concluso l’evento il prefetto Reppucci che ha subito accolto la proposta del dott. Antonuccio: l’intitolazione della via Duomo
al dott. Scaramozzino, grande figlio della città del porto .
29 Gennaio 2019 Caterina Sorbara