GIOIA TAURO -L’Adic, l’Associazione Donne Insegnanti Calabresi con sede a Gioia Tauro ha compiuto 40 anni

L’Adic, l’Associazione Donne Insegnanti Calabresi con sede a Gioia Tauro è stata fortemente voluta e costituita nel 1978 da alcune insegnanti di Gioia Tauro.
L’Associazione prende spunto dalle dichiarazioni dell’O.N.U. che proclamò l’anno 1975 “Anno internazionale della Donna” e il successivo decennio 1975-1985 il “Decennio della Donna”.
Un’iniziativa felice, accolta positivamente, non solo a Gioia Tauro, perché come sancisce l’art. 4 dello statuto, i limiti territoriali dell’Associazione sono regionali e, quindi, possono far parte di essa, donne che abbiano la propria residenza o esercitino la propria attività di insegnamento nell’ambito territoriale della Regione Calabria.
Fra gli obiettivi ricordiamo: la promozione dei diritti delle donne; favorire l’affermazione della donna in tutti i campi; elevare il livello professionale della categoria e sensibilizzarla ai problemi umani e sociali, promuovendo scambi culturali, convegni, incontri-dibattito e tavole rotonde; valorizzare il patrimonio intellettuale femminile e stimolarne le potenzialità culturali attraverso la partecipazione produttiva alla vita sociale;incidere sul sociale per sollecitare servizi;aprire un dibattito continuativo e costruttivo con le autorità costituite per la definizione di progetti e nuove strategie di sviluppo e di crescita comune.
Inoltre l’Associazione è attivamente impegnata nella promozione dell’affermazione della donna in tutti i campi del vivere quotidiano, della crescita culturale e sociale del territorio e di una convinta azione di socializzazione-aggregazione tra le diverse componenti umane del territorio.
Ebbene il sodalizio rosa ha compiuto 40 anni e sabato pomeriggio la Presidente Teresa Pagano, le socie e le altre associazioni presenti sul territorio, hanno festeggiato l’evento nell’antica sala “Le Cisterne”.
L’evento si è così articolato: dopo i saluti della presidente Teresa Pagano che si è soffermata sull’importanza dell’evento; il giornalista Francesco Verderami ha relazionato sull’importanza delle Associazioni sul territorio, anche in riferimento all’attuale crisi che attanaglia Gioia Tauro.
Secondo Verderami, le associazioni dovrebbero fare squadra, coinvolgendo i giovani per una rinascita della città.
A seguire Pino Macino, Presidente del Lions Club Gioia Tauro-Piana, si è complimentato con l’associazione per il prezioso lavoro svolto in questi anni.
Subito dopo Miriam Costa, Past Presidente del sodalizio e Presidente della Lega Navale Italiana, Delegazione di Gioia Tauro, ha rimarcato l’importanza dell’unità fra le associazioni.
Infine Caterina Cavallaro, ha ringraziato Verderami per la presenza.
L’evento si è concluso con il taglio della torta e un delizioso rinfresco.
Nel corso dell’evento è stata inaugurata una mostra che ripercorre i quaranta anni dall’associazione.


Caterina Sorbara