Gioia Tauro- è stato conferito a Daniele Dato il Ministero dell’Accolitato

Con una solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Francesco Milito vescovo della Diocesi Oppido Mamertina-Palmi ,che si è tenuta a Gioia Tauro nella Parrocchia di San Ippolito Martire, patrono della città, è stato conferito a Daniele Dato il Ministero dell’ Accolitato.
Nel corso dell’omelia Mons. Milito, ha detto che il conferimento del ministero dell’Accolitato costituisce una tappa significativa nel cammino di formazione del seminarista che, attraverso l’istituzione come accolito, avrà modo di vivere e sperimentare i diversi aspetti del ministero ordinato, al quale si stanno preparando.
All’accolito viene affidato il servizio all’altare e, quindi, simbolicamente una vicinanza maggiore al sacramento dell’Eucaristia, perché dalla sua celebrazione e adorazione impari a vivere secondo la logica del dono di sé, della gratuità e della comunione.
I ministeri conferiti in vista del presbiterato hanno come funzione primaria l’interiorizzazione del loro significato di servizio alla Chiesa e ai fratelli nella fede, sul modello di Cristo servo, di cui appunto l’esercizio concreto durante le celebrazioni liturgiche altro non è che l’espressione concreta e simbolica più evidente. Inoltre, queste tappe nel cammino di formazione sono volte ad accrescere il senso di appartenenza alla Chiesa, dalla quale si riceve il ministero come dono e come compito, da realizzarsi anche attraverso la coerenza di vita, la maturità umana e cristiana e la continua conversione.
Dopo l’emozionante momento del Conferimento del Ministero, Daniele Dato, ha ringraziato Mons. Francesco Milito per la sua paterna presenza, nel corso del suo cammino di formazione a Catanzaro, Don Antonio Scordo, la sua famiglia e tutti quelli che lo stanno seguendo nel suo prezioso cammino.
Caterina Sorbara