GIOIA TAURO – Al Politeama la commedia di De Filippo  “Non ti pago”

 “Non ti pago” di Eduardo De Filippo è una tra le più brillanti  commedie del repertorio eduardiano, che lo stesso grande drammaturgo napoletano ha definito “una commedia molto comica, che secondo me è la più tragica che io abbia mai scritto”.

Ferdinando, personaggio ambiguo e surreale, vive tra sogno e realtà.

Gestore di un botteghino del lotto a Napoli, è un accanito giocatore, eccezionalmente sfortunato. Al contrario, Ciccio Trombetta, suo impiegato e futuro genero, interpretando i sogni, colleziona vincite su vincite: un giorno, addirittura, gli capita di vincere una ricca quaterna di quattro milioni delle vecchie lire datagli in sogno proprio dal defunto padre del suo datore di lavoro.

 Accecato da una feroce invidia, Don Ferdinando si rifiuta di pagargli la vincita e rivendica il diritto di incassare la somma per sé.

Egli sostiene che lo spirito di suo padre avrebbe commesso un involontario scambio di persona, recandosi per errore nella vecchia abitazione della famiglia Quaglia dove ora risiede il giovane Ciccio.

 La commedia si sviluppa intorno ai vari tentativi di Don Ferdinando di appropriarsi del biglietto vincente con esasperate contese, dispute surreali e grottesche maledizioni.

A Gioia Tauro, al Politeama la commedia di De Filippo è stata messa in scena in vernacolo calabrese da un cast eccezionale composto da: Michele Saltalamacchia; Carmen Orso;Egle Pinto; Davide Palaia; Lorenzo Vaticano; Luigi Dal Torrione; Renato Basile; Francesco Careri; Antonio Zanello;Maria Alvaro; Montagna Caccamo e Leandra Maffei.

L’evento è stato fortemente voluto e organizzato dall’Associazione Culturale “Gioia nell’Arte” presieduta dalla signora  Carmela Vaticano che, da anni  promuove l’arte e la cultura sul territorio.

La commedia è stata preceduta dai saluti della presidente del  sodalizio gioiese  Carmela Vaticano  e della vice presidente  Gina Pedullà, le quali si sono soffermate sull’importanza del teatro come volano di cultura di un territorio e hanno ringraziato tutti quelli che hanno  collaborato per la riuscita dell’evento.

A seguire il Commissario Prefettizio del Comune di Gioia Tauro Antonio Reppucci si è soffermato sulle tante realtà positive  in  città.

Applausi a scena aperta hanno fatto da cornice ai bravissimi attori.

Caterina Sorbara