GIOIA TAURO – 24 FEB- Sequestrate oltre 74 chili di cocaina purissima nel porto di Gioia Tauro

Quarantanove chili di cocaina purissima sono stati sequestrati nel porto di Gioia Tauro dai finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria e dai funzionari antifrode dell'Agenzia delle Dogane, 10 agosto 2015. La droga era stata nascosta in un container di totani congelati, proveniente dall'Argentina. L'operazione è stata condotta attraverso incroci documentali e controlli scanner. La cocaina, con la vendita al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 10 milioni di euro. ANSA/ UFFICIO STAMPA GUARDIA DI FINANZA +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

– Oltre 74 chili di cocaina purissima sono stati sequestrati nel porto di Gioia Tauro dai finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria insieme a funzionari dell’Agenzia delle Dogane – Ufficio Antifrode – con il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia (Dda) reggina. La sostanza stupefacente, che una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato oltre 14 milioni di euro, è stata trovata all’interno di un container vuoto. Le attività sono state eseguite attraverso una serie di incroci documentali e successivi controlli di container sospetti compiuti anche con unità cinofile della Guardia di finanza.
Nel 2017, nel porto di Gioia Tauro, è stato sottratto alla disponibilità della criminalità organizzata e alle piazze di spaccio un quantitativo di poco inferiore alle 2 tonnellate di cocaina.