GIOIA T.- Un altro riconoscimento per il trentatreenne regista Jonas Carpignano,

Un altro riconoscimento per il trentatreenne regista Jonas Carpignano, nato a New York di padre calabrese e madre afroamericana: il suo film “A Ciambra” ha vinto il prestigioso premio David di Donatello.
Carpignano ha ricevuto il premio da Pierfrancesco Favino e l’ha dedicato a Gioia Tauro, città dove ha girato il film nella locale comunità rom.
Protagonista del film è Pio, un adolescente sveglio e smaliziato cresciuto molto in fretta.
Tra alcol, fumo e furti, segue le orme criminali del fratello Cosimo, intessendo relazioni con tutte le diverse realtà etniche e sociali presenti nel suo degradato quartiere.
Quando il padre e il fratello vengono arrestati è lui che deve provvedere al sostentamento della numerosa famiglia, dimostrando di essere davvero ‘un uomo
“ Ciambra”, sostenuto dal progetto LuCa (la film commission di Basilicata e Calabria), ha vinto anche il premio David di Donatello per il miglior montaggio.
La 62esima edizione del David di Donatello 2018, iniziata con un messaggio corale contro la violenza sulle donne e presentata da Carlo Conti,ha premiato come miglior film Ammore e malavita, commedia musicale ambientata a Napoli dei Manetti Bros.
Il film Ammore e malavita si è aggiudicato il premio alla miglior attrice non protagonista Claudia Gerini.
Per la musica sono stati premiati Pivio e Aldo de Scalzi, per i costumi Daniela Salernitano, e la canzone originale Bang bang.
Sempre nel segno della città partenopea, Napoli velata di Ferzan Ozpetek ha vinto come migliore scenografia e migliore fotografia e anche il napoletano cartoon Gatta Cenerentola si è aggiudicato altre due statuette, come premio al produttore e premio per gli effetti speciali.
Il film Nico, che racconta gli ultimi anni di vita della cantante ed ex-modella tedesca Christa Päffgen, meglio conosciuta come Nico, è stato premiato per la sceneggiatura originale, con la statuetta andata alla stessa Nicchiarelli, per il miglior trucco (Marco Altieri), per le migliori acconciature (Daniela Altieri) e per il suono.
Miglior attrice protagonista Jasmine Trinca per Fortunata di Sergio Castellitto mentre miglior attore protagonista è Renato Carpentieri per La tenerezza di Gianni Amelio.
Ospiti speciali Steven Spielberg e Diane Keaton, che hanno ricevuto il premio alla carriera David di Donatello 2018.
Caterina Sorbara