Filippo Todaro: la bellezza del ricordo- Presentati durante la rassegna letteraria de “I giardini di inchiostro di Sirò” …..

Filippo Todaro: la bellezza del ricordo
Presentati durante la rassegna letteraria de “I giardini di inchiostro di Sirò” i due libri Sfaiss e L’odore del rosmarino e altre essenze

Intensa e coinvolgente la serata che ha visto lo scrittore e giornalista Filippo Todaro protagonista di uno degli eventi organizzati all’interno del giardino di Sirò; la rassegna letteraria de “I giardini di inchiostro” ha registrato un altro importante successo raccontando la bellezza della terra di Calabria con un autore che è stato capace di far fare uno splendido viaggio a tutto il pubblico, partendo da Amsterdam e arrivando fin sulle coste di Roccella Jonica, in un avvicendarsi di aneddoti, fatti di vita reale, tradizioni e amore per un territorio in grado di far provare profonde emozioni. Quelli di Todaro, Sfaiss e L’odore del rosmarino e altre essenze, sono due testi intensi, ricchi, che hanno permesso di fare un salto nel passato e nella vita dell’autore che con estrema semplicità si è raccontato, parlando del suo rapporto con la scrittura, dei suoi viaggi, della sua famiglia, del senso di appartenenza e dell’importanza delle proprie radici, ma anche della bellezza di conoscere ciò che è altro e diverso da noi. Una serata, dunque, all’interno della quale le due organizzatrici, la scrittrice Simona Mileto e Amalia Papasidero, responsabile dell’agenzia letteraria Scrittura&dintorni, si sono divertite a ripercorrere con il loro ospite importanti momenti, ritrovando profumi, sapori e immagini appartenenti alla vita di tutti coloro che hanno la fortuna di nascere in una terra così bella, seppur complicata, come quella di Calabria. Va ricordata sempre la collaborazione nell’organizzazione della rassegna con l’Associazione APGA (Associazione pasticceri gelatai artigiani) che sostiene con entusiasmo le varie iniziative nell’ambito del progetto “Arte che parla” e la presenza di Francesco Macrì che con la sua chitarra ha allietato la serata contribuendo con alcuni brani di De André a fare un bellissimo tuffo nella memoria.
Il prossimo appuntamento con la rassegna sarà per il 27 luglio alle 19.00, sempre presso il giardino di Sirò a Polistena (Via Vescovo Morabito n. 9) per la presentazione del testo “Dopo il buio” di Merilia Ciconte.