Festività natalizie, Versace e Quartuccio tracciano un bilancio: “La nostra comunità aveva bisogno di tornare in piazza per la buona musica”

Il Sindaco facente funzioni ed il Consigliere delegato alla Cultura rilanciano per l’appuntamento di chiusura, previsto il prossimo 6 gennaio, con lo spettacolo di Nino Frassica ed i Los Plaggers a piazza Italia a Reggio Calabria

«La voglia di stare assieme, le città che si fanno comunità e riempiono le strade, le piazze ed i teatri per vivere, ballare e gioire grazie ai numerosi eventi organizzati dalla Città Metropolitana in tutto il territorio. Possiamo ritenerci più che soddisfatti per la riuscita di un calendario sul quale, ancora, non si è chiuso il sipario in attesa che Nino Frassica, il giorno dell’Epifania, porti ancora tanta allegria in Piazza Italia a Reggio Calabria». Il sindaco facente funzioni della Città Metropolitana, Carmelo Versace, ed il consigliere metropolitano delegato alla Cultura, Filippo Quartuccio, tracciano un bilancio sulle iniziative realizzate dall’Ente in occasione delle festività natalizie.

«Dopo due anni di pandemia – affermano i due – la nostra comunità aveva la necessità ed il bisogno di uscire di casa per stare assieme e passare in armonia e spensieratezza i giorni più belli dell’anno. E questo è valido non solo per la città capoluogo, ma per l’intero territorio metropolitano. È successo a Palmi, in una Piazza Primo Maggio gremita fino all’inverosimile per il concerto delle Vibrazioni o a Gioiosa Ionica con Enrico Ruggeri ed a Cinquefrondi con Clementino, ed in tanti altri centri dell’area metropolitana, individuati come location per gli eventi della Città Metropolitana. Quindi, Piazza Italia, a Reggio Calabria, si è scoperta accogliente ed elegante location per eventi all’aperto, come hanno dimostrato i successi di Karima, Neri per Caso, Eric Waddell &The Abundant Life Singers e Joe Bastianich e La Terza Classe per lo straordinario concerto di Capodanno».

Versace e Quartuccio ricordano anche «la versatilità del teatro “Francesco Cilea”, capace di riempirsi con il sound pop e moderno di Alexia, con le risate del “Festival Metropolitano della Comicità” o con la dolce lirica delle soprano Marily Santoro, Aurora Tirotta e del tenore Valerio Borgioni che hanno inaugurato il 2023 sulle note di Strauss, Brahms, Rossini, Verdi, Puccini e Lehar, accompagnati dall’Orchestra e dal Coro “Francesco Cilea”».

«Ogni desiderio, ogni gusto, qualsiasi preferenza – sottolineano ancora il sindaco facente funzioni ed il delegato alla cultura – ha trovato riscontro nel cartellone che la Città Metropolitana ha curato ed allestito per il sapiente lavoro di tutto il settore e della dirigente Giuseppina Attanasio».

«Insomma – prosegue la nota – non possiamo che essere felici della risposta dai territori: dalla Jonica alla Tirrenica, passando per il Centro cittadino. Circostanza, questa, che ha certamente fornito ossigeno a tutto l’indotto che ruota dietro ad ogni evento, con Reggio e le cittadine dell’area metropolitana che sono tornate a riempirsi facendo circolare economia ed infondendo fiducia e sostegno a tutto il comparto produttivo e del commercio».

«Segno – concludono Versace e Quartuccio – dell’ottima programmazione portata avanti da Palazzo Alvaro e che, ancora, ci riserverà una chiusura di tutto rispetto. Siamo tutti impazienti, infatti, di chiudere in bellezza, il 6 gennaio in Piazza Italia a Reggio Calabria, con Nino Frassica ed i Los Plaggers. Risate e buona musica saranno garantiti per un 2023 foriero di grandi opportunità per la nostra amata Città Metropolitana».