E’ stata inaugurata a Gioia Tauro, nella storica Sala Fallara una collettiva di Pittura e Scultura “ Forme e Colori a Sala Fallara”

E’ stata inaugurata a Gioia Tauro, nella storica Sala Fallara una collettiva di Pittura e Scultura: “ Forme e Colori a Sala Fallara”.
40 artisti hanno presentato le loro opere alla città.
Dopo il tradizionale taglio del nastro, il sindaco di Gioia Tauro Aldo Alessio, ha sottolineato che l’arte è cultura e bellezza e la bellezza salverà il mondo. “Riprendiamo il cammino che era stato interrotto dalla pandemia, Gioia Tauro sta vivendo un risveglio culturale, una rinascita nella bellezza”.
L’assessore alla Cultura Carmen Moliterno, ha dichiarato: ”E’ il momento della rinascita culturale di Gioia Tauro, di una città che legge, di una città che sta alzando la testa per assaporare pienamente le cose positive. Perché «partecipazione culturale» significa: la possibilità di fare proprie, comprendere, valutare e utilizzare le diverse forme di espressione e manifestazione della cultura; la possibilità di praticare, e sviluppare la cultura attraverso le proprie attività.
La cultura rappresenta la totalità dell’ambiente sociale e fisico che è opera dell’uomo. La cultura è condivisa all’interno di un gruppo o di una società. Essa è distribuita in maniera omogenea all’interno di tali gruppi o società. La cultura, dunque, nelle sue molteplici espressioni ha un immenso valore. È una vera e propria ricchezza intesa nell’esuberante polivalenza semantica del termine. Oltre a contribuire in misura determinante alla formazione della personalità umana, essa può divenire una fonte inesauribile di prosperità”.
L’Avv. Domenico Infantino Presidente Rotary Club Gioia Tauro, ha sottolineato che l’arte oltre ad essere bellezza è un grande aggregatore sociale, è nutrimento per l’anima, attraverso l’arte l’artista rappresenta se stesso e il rapporto con il territorio.
Don Antonio Scordo, nel suo intervento si è soffermato sui doni che Dio elargisce agli uomini, l’artista coglie un bagliore della bellezza di Dio.
Per la prof.ssa Maria Domenica Mallamace Dirigente Istituto Superiore Nicola Pizi, Liceo Classico, Liceo Scientifico e Liceo artistico di Palmi, l’arte è la massima espressione della bellezza, “educare i giovani alla bellezza è il nostro scopo”.
Infine la presidente della Croce Rossa di Gioia Tauro Giovanna Ursida, Sante Pellicanò e il dott. Giuseppe Zampogna hanno rimarcato l’importanza dell’arte, espressione dell’animo degli artisti.
Subito dopo ha introdotto e presentato gli artisti il rag. Antonio Casatellano, Past President Rotary Club Gioia Tauro, Ideatore e Direttore Artistico dell’evento.
Gli artisti che espongono le loro opere sono: Maurizio Carnevali, Cosimo Allera, Fabrizio Atteritano, Teresa Borgese, Brando Adriana, Adele Canale, Maya Carnevali, Domenico Centenari, Antonello D’Angeli, Francesca De Gennaro, Maria Frisina, Giusy Gaglianò, Francesco Gagliostro, Pasquale Gagliostro, Paolo Lanza, Elisabetta Macrì, Carmela Mafrica, Francesco Meduri, Ambra Miglioranzi, Rosalba Monterosso, Tina Nicolò, Angelo Nostro, Rodolfo Nucifora, Graziella Papalia, Francesca Perina, Franco Petrolo, Cettina Plastina, Neve Pinto, Carmelo Raco, Consolata Raco, Lilly Raco, Nino Romano, Laura Rutigliano, Pino Sciarrone, Vincenzo Sciarrone, Enzo Simonetta, Angelo Sciglitano, Isabella Spinelli, Maria Daniela Timpani, Domenica Vecchio, Carmelo Zoccali e l’Istituto D’Istruzione Superiore “N.Pizi”-Liceo Artistico Palmi.
La mostra resterà aperta fino al 6 gennaio 2023.
Caterina Sorbara