Domenica 25 settembre 2022 L’appello al voto di venticinqueaprile AMPA

Perché VOTARE. Per CHI VOTARE
Le elettrici e gli elettori italiane/i andranno al voto, domenica 25 settembre, con una delle peggiori leggi elettorali approvate, purtroppo, dal Parlamento italiano. Una legge (c.d. “rosatellum”) che distorce significativamente la rappresentanza, favorendo le coalizioni nate da aggregazioni ad hoc per conseguire il premio di maggioranza, indispensabile per insediarsi al governo del Paese. È convinzione di venticinqueaprile AMPA, in sintonia con gran parte dei costituzionalisti, che l’unica legge elettorale in armonia con i valori fondamentali della nostra Carta costituzionale sia quella basata sul rispetto della proporzionalità del voto e sulla libertà di scelta dei parlamentari da parte dei cittadini. Tenendo ben presente il delicato e importante momento attraversato dal nostro Paese, in un contesto europeo e globale caratterizzato dalla guerra e da una crisi non solo economica, venticinqueaprile AMPA fa appello a tutti coloro che avvertono lucidamente i rischi di un ulteriore aggravamento della situazione per un “voto consapevole e responsabile”, esercitato dopo aver attentamente considerato le proposte politiche che sono oggi presenti.
venticinqueaprile AMPA segnala i rischi derivanti dai progetti politici di ulteriore allontanamento dal dettato costituzionale (presidenzialismo, autonomia differenziata, flat tax) e chiede ai cittadini di scegliere le liste, i programmi e, quindi, le candidate e i candidati che hanno “concretamente” dimostrato di essere pronti ad impegnarsi nelle Istituzioni a realizzare i valori fondamentali della nostra Carta Costituzionale, nata dall’antifascismo e dalla Resistenza. Chiede di votare SOLO per candidate/i che potranno esercitare le pubbliche funzioni “con DISCIPLINA ed ONORE”, come previsto dall’articolo 54 della Costituzione.
Per CHI NON VOTARE
venticinqueaprile AMPA chiede, quindi, di NON VOTARE per liste o programmi che si ispirano concretamente o formalmente a valori lontani dai principi fondamentali della nostra Costituzione (presidenzialismo, autonomia differenziata, flat tax), puntando, in particolare, ad aumentare le già intollerabili attuali diseguaglianze tra Regioni e tra cittadini, mandando in frantumi l’unitarietà della nostra Repubblica “una e indivisibile”. Chiede di non votare per liste, programmi e candidati che si ispirino, o siano contigui, con i disvalori della violenza, dell’odio, del razzismo e del fascismo. Chiede, infine, di escludere dalle scelte di voto partiti e candidati che abbiano avuto collusioni con la criminalità organizzata (mafia, ‘ndrangheta, camorra, Sacra Corona Unita).

Reggio Calabria, 21.09.2022
venticinqueaprile AMPA Il Comitato Direttivo