CINQUEFRONDI,IL P.D. IN PIAZZA.

Manifestazione della locale sezione del Partito Democratico assieme al gruppo consigliare per un esame con i cittadini della situazione politico-amministrativa del Paese-
In piazza della Repubblica il Professore Michele Galimi, Dirigente del Partito Democratico e già Sindaco, ha fatto un esame dello stato in cui si trova Cinquefrondi dopo sette anni di Amministrazione guidata da Michele Conia. “Loro hanno vinto le elezioni-ha esordito Galimi-nessuno lo mette in dubbio ma noi,con i nostri consiglieri, abbiamo il diritto-dovere di stimolare una azione amministrativa più efficace e denunciare le cose che non vanno”. “A mio avviso-ha proseguito il Prof.Galimi-all’attuale compagine amministrativa manca la visione di sviluppo futuro del paese.Sono tante le cose che non vanno:le questioni finanziarie del comune,l’abbandono del centro storico,l’intervento strutturale dannoso del vecchio Palazzo Municipale,la perdita di tante strutture come la sede della Comunità Montana,il rischio di chiusura del centro di salute mentale,l’assenza del Piano Strutturale Comunale (PSC),l’assenza della mensa comunale.” “Noi abbiamo le nostre idee se solo ci volessero ascoltare ed evitare di sentirsi i padroni del Paese”. Subito dopo Galimi, ha preso la parola Michela Chindamo, Consigliere comunale la quale ha denunciato come fin da quando ha messo piede in Consiglio Comunale,viene schernita per la sua “inesperienza”. “Io ho l’abitudine-ha affermato la Chindamo-di denunciare come,spesso si fa campagna informativa ingannevole e i cittadini alla fine non conoscono la realtà delle cose.Spendono tanti soldi e poi abbiamo assistito alla celebrazione della Festa del Santo Patrono,San Michele,in sottotono senza neanche le luminare nel paese creando un danno all’economia cittadina”.
Nel dibattito è intervenuto anche Aldo Polisena,già Assessore di questo comune,il quale,in merito ai finanziamenti arrivati al Comune di Cinquefrondi con i C.I.S. (Contratti Istituzionali di sviluppo) e il PNRR il Comune di Cinquefrondi,in base alla sua popolazione, ha avuto meno soldi rispetto a comuni molto più piccoli. “C’è il pericolo reale-ha sostenuto Polisena-di aver perso il finanziamento dei 22 milioni di euro per la costruzione della Pedemontana,tratto Cinquefrondi -San Giorgio Morgeto.Per questo bisogna attivarsi immediatamente con la Città Metropolitana per un esame della questione”.
Lucia Alì,l’altra Consigliera del Pd,dopo aver sottolineato una sorta di atteggiamento di insofferenza della Maggioranza amministrativa nei confronti delle donne presenti in Consiglio Comunale,ha informato i cittadini dei pericoli reali di tenuta dei conti nel bilancio comunale con il rischio di predissesto.
“Non è vero-ha esordito Lucia Alì-che con il nuovo piano tariffario del sistema idrico-i cittadini risparmiano. E’ vero invece che il costo sulle famiglie è maggiore rispetto a prima”.
“Dopo sette anni-ha sostenuto Lucia Alì-ancora abbiamo il problema del sistema idrico e non si è fatto un vero piano per colpire il grande livello di evasione esistente.
Noi siamo in Consiglio per dare il nostro contributo,ma la Maggioranza si è chiusa a riccio.
Con l’autosufficienza non si arriva da nessuna parte”.
Riceviamo e pubblichiamo – Cinquefrondi 1 Luglio 2022 Aldo Polisena