CINQUEFRONDI-Presentato illibro di Donatella Previteri “LE LUNE DI FILOMENA”

“LE LUNE DI FILOMENA” ,IL LIBRO DI DONATELLA PREVITERA PRESENTATO A CINQUEFRONDI.

L’Associazione “Insieme si puo’”, guidata da Michela Tripodi, ha organizzato una serata per affrontare le problematiche relative alla condizione della donna nella societa’ calabrese e per presentare il libro della scrittrice Palmese Donatella Previtera.
Una serata tutta al femminile e con la partecipazione di :Deborah Ciricosta Presidente dell’Associazione Nuovi Orizzonti di Melicucco,Maria Fedele Presidente dell’Associazione Culturalmente di Taurianova,Gabriella Zaccuri, Presidente dell’Associazione Liberi dalla violenza.
In una Mediateca gremita di donne e uomini, si e’ voluto ricordare,anche,con una certa emozione, la scomparsa della Poetessa Violetta Mammole e alla presenza dei suoi congiunti, sono state lette,da parte di Anna Timarchi e Genoeffa Spano’, alcune poesie della cara Professoressa Mammola.
“Il libro di Donatella-ha affermato Michela Tripodi- descrive l’amore del mondo di una donna portatrice di vita.Ma e’ anche la storia di una ragazza,Filomena, emarginata dalla societa’ per la sua “ diversita’”.
“La donna ha dovuto sempre combattere-ha sostenuto Deborah Ciricosta- per avere riconosciuto i suoi diritti, tant’e’ che fino a poco tempo fa, esisteva,nel codice civile,il cosiddetto “matrimonio riparatore” per le donne che subivano violenza.
“Filomena era una ragazza libera-ha affermato Maria Fedele- ma rifiutata dalla societa’ per la sua non “Normalita’”.Ma che cos’e’ la normalita’?”
“Questo libro-ha sostenuto Donatella Previtera- nasce da emozioni e dal bisogno di capire perche’,nella nostra realta’,una donna, diventa “folle”.Ma nel libro viene tratteggiato anche la personalita’ di un’altra donna ,Elsa, nel rapporto di una madre che va alla ricerca dei suoi errori nel rapporto con la figlia”
“Questa tematica- ha ricordato nel suo saluto il Sindaco Michele Conia- e’ sempre presente nell’azione della mia Amministrazione che ha concesso la cittadinanza onoraria a Anna Maria Sarfo’, una donna vittima della violenza del “ branco”, ed il 24 novembre, abbiamo organizzato una marcia per ricordare tutte le donne vittime di violenza dal titolo “Nessun buio”.

Cinquefrondi 14 Dicembre 2017 Aldo Polisena