CINQUEFRONDI :MARCIA NOTTURNA E SILENZIOSA ORGANIZZATA DA COMUNE E CONVEGNO DI “PROGETTO DONNA “.

GIORNATE MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.
CINQUEFRONDI :MARCIA NOTTURNA E SILENZIOSA ORGANIZZATA DA COMUNE E CONVEGNO DI “PROGETTO DONNA “.


In Italia ogni tre giorni viene uccisa una donna e spesso per colpa del marito,del compagno ,del fidanzato ma anche, a causa, di sconosciuti.In dieci anni sono state uccise 1740 donne.
Secondo dati Istat almeno sette milioni di donne in Italia hanno subito una violenza nel corso della loro loro vita;per il 74% le donne uccise sono italiane e gli autori,per il 55,8%, sono i congiunti.
Il dato piu’ preoccupante e‘che spesso, la violenza, avviene in famiglia.
Questa e’ la situazione drammatica che si presenta in occasione di questa giornata nel corso della quale,tante sono state le iniziative organizzate ,in tanti comuni, per denunciare e sensibilizzare le donne,i giovani,i cittadini sulla gravita’ di un fenomeno che ,ogni giorno, registra una vittima.
L’amministrazione comunale di Cinquefrondi a guida Michele Conia e l’assessore alle Pari opportunita’ Gabriella Valentino,hanno voluto testimoniare celebrare questa giornata, organizzando una marcia e una fiaccolata notturna silenziosa, che ha avuto come tema “Nessun buio” a testimonianza che la donna deve avere il diritto di camminare in sicurezza anche la sera.
Tanta gente e’ scesa in piazza e tante sono state le adesioni dei comuni vicini,tra gli altri ,erano presenti:Conia con tutta la sua Giunta,il Dott. Giuseppe Zampogna Consigliere Metropolitano,gli assessori femminili di Rosarno,Cittanova,Il parroco Don Serafino Avenoso,i ragazzi del Servizio Civile,i rappresentanti delle Associazioni cittadine,i ragazzi del liceo Musicale con la Professoressa Cettina Nicolosi,i giocatori della squadra di pallavolo “Jollj”,l’artista Carmen Ignoto e i cantanti e musicisti Caterina Francese,Antonio Cosentino e Laura Belfiore.
“Noi abbiamo dato la cittadinanza onoraria a Anna Maria Sarfo’,giovane donna di san Martino ,vittima delle violenze del Branco”,cosi ha esordito il Sindaco.
“Non ci dobbiamo abituare al male-cosi’ ha affermato il Parroco Don Serafino-e dobbiamo intervenire sulle famiglie dove spesso si verifica la violenza”.
“Questa sera-ha voluto ricordare Giuseppe Zampogna-una luce ha squarciato il buio”.

L’altra iniziative e’ stata organizzata dall’’Associazione Progetto donna”guidata da Franca Ierano’ e Rosanna Givinazzo, nel corso della quale, sono stati mostrati filmati di denuncia di donne vittime di violenze.
Nel corso dell’iniziativa dell’Associazione, sono state lette delle poesie e la Professoressa Alba Oppedisano e la Psicologa Sofia Ciappina ,hanno relazionato sul tema “Questo non e’ amore”.
La manifestazione si e’ conclusa con la proiezione dell’immagine della giovane pakistana MALALA YOUSAF, premio nobel per la pace e un suo scritto:”Una ragazza ha il potere di andare avanti nella propria vita.Non e’ solo una madre, non e’ solo una sorella,non e’ solo una moglie,una ragazza dovrebbe avere una identita’”.

Cinquefrondi 25 Novembre 2017 Aldo Polisena