Celebrazione del 4 Novembre 2022 – “Giornata dell’Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate”

Si è svolta, nella mattinata di venerdì 04 novembre, la rituale cerimonia di commemorazione delle “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”, organizzata dall’Amministrazione comunale di Gioia Tauro, nello slargo antistante il Palazzo Sant’Ippolito, dov’è eretto il monumento ai caduti di tutte le guerre.
Presenti i vertici delle FF.AA. e di Polizia della Città, rappresentati dal Comandante della Guardia di Finanza, Ten. Col. Danilo Persano, dal Ten. Col. Gianluca Migliozzi e dal Cap. Andrea Barbieri, rispettivamente Comandanti del Gruppo e della Compagnia dei Carabinieri di Gioia Tauro, dal C.F. (CP) Vincenzo Zagarola, Comandante della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro e dal Dott. Carlo Di Marco Vice Dirigente del Commissariato della Città.
Festosa cornice di colore all’evento una nutrita ed entusiasta presenza degli allievi degli Istituti Comprensivi Pentimalli e Paolo VI, accompagnati dalle insegnanti e dai rispettivi rappresentanti scolastici, Dirigente Prof.ssa Salvatrice Faraci e vice Preside, Prof. Mario Dal Torrione.
Presenti anche i vertici e numerosi esponenti del mondo dell’associanismo locale e delle associazioni combattentistiche e d’Arma.
Dopo l’intervento di apertura del sindaco Alessio – che ha porto i saluti istituzionali di rito, fornendo cenni storici sulla ricorrenza, così da sensibilizzare i ragazzi sull’importanza della giornata, contestualmente esortandoli a sentire le FF.AA. e di Polizia quali amici fidati – hanno avuto luogo, in base al consueto cerimoniale, la cerimonia dell’alzabandiera e la deposizione della corona d’alloro ai piedi del monumento ai caduti.
Particolarmente toccante il frangente della benedizione della statua da parte dei parroci della Città, che hanno condiviso un breve ed intenso momento di raccoglimento, accompagnato dalla silenziosa e corale vicinanza della platea, che ha così condiviso il ricordo di tutti quanti sono periti in guerra.
Dopo la lettura della Preghiera per la Patria, da parte del Sac. Antonio Scordo, Parroco della Parrocchia di S. Ippolito Martire, il Vice sindaco ed Assessore alla Pubblica Istruzione, dott.ssa Carmen Moliterno, si è rivolta ai ragazzi, parlandogli con linguaggio semplice e diretto, per spiegare loro l’importanza di umanizzare gli uomini in divisa, ai quali devono assolutamente rivolgersi in caso di difficoltà, sentendoli vicini come i veri amici, perché “in cambio non chiederanno nulla”, così incitandoli ad un applauso nei confronti di ciascuno dei militari presenti.
È seguita, quindi, la lettura dei lavori preparati dagli allievi degli II.CC. Pentimalli e Paolo VI – Campanella, a conclusione della quale i rappresentanti di vertice delle Forze Armate e di Polizia hanno omaggiato i dirigenti Scolastici dei “crest” di reparto, a suggello di un rapporto di vicinanza e particolare attenzione nei confronti del mondo della scuola, laddove si inizia l’insegnamento dei valori della società civile.
Per l’I.C. Paolo VI – Campanella, scuole medie ed elementari, la Dirigente Faraci ha ricevuto il crest, rispettivamente dal Comandante Zagarola e dal Ten. Col. Migliozzi, mentre il correlativo omaggio è stato consegnato, per l’I.C. Pentimalli, al Vice Preside Dal Torrione, dal Ten. Col. Persano e dal Dott. Di Marco.
Sono seguiti, quindi, la consegna di una targa, da parte del sindaco Alessio, ai vertici presenti delle FF.AA. e di Polizia e di un omaggio floreale ad una donna segnalata in rappresentanza della rispettiva appartenenza, quali simboli del senso di gratitudine dell’Amministrazione comunale nei loro confronti.
Sono state omaggiate, per la Capitaneria di Porto, Giulia D’Agostino, Comune di 2^ classe; per l’Arma dei Carabinieri, il Carabiniere Monica Ciancio Paratore, addetta alla Stazione Carabinieri di Gioia Tauro; per la Guardia di Finanza, il Maresciallo Erica Di Maggio e, per la Polizia di Stato, l’Agente Protettore Sabrina. Dopo la lettura del Bollettino della Vittoria, quindi, la cerimonia solenne ha avuto conclusione, ma non l’attività della piazza, animata dagli stand dei diversi reparti, che i militari hanno allestito con materiale divulgativo, da consegnare agli allievi e dai mezzi, che gli stessi hanno pure potuto visitare. Particolarmente apprezzata anche la dimostrazione dei cani antidroga, portati sul posto dai militari della Guardia di Finanza. È, dunque, finita, così, con un tripudio di sorrisi e bandierine tricolore festosamente sventolate dai bambini, la bellissima mattinata fortemente voluta dall’Amministrazione della Città, a doverosa commemorazione del ricordo del sacrificio dei tanti che si sono immolati per la causa dell’Italia unita e ad espressione del senso di viva riconoscenza nei confronti dell’operato delle FF.AA. e di Polizia della Città, sempre disponibili ed attente alle istanze ed alle diverse problematiche che gli vengono sottoposte, che si spendono tutti i giorni a difesa delle Istituzioni democratiche ed a tutela della sicurezza della comunità.