AUDDINO (M5S): QUIRINALE, NON VOTERÒ MAI BERLUSCONI, LONTANO ANNI LUCE DA ME POLITICAMENTE E PERSONALMENTE.

Roma, 14 gennaio 2022 – “In vista dell’elezione del nuovo Capo dello Stato dobbiamo chiederci di quale Presidente abbia bisogno il nostro Paese in questa delicata fase storica che stiamo attraversando, dovuta alla simultanea emergenza sanitaria ed economica causate dalla perdurante pandemia. Dovrà sicuramente essere una persona capace di rappresentare le nostre radici e la nostra storia, una persona di alto profilo morale in grado di custodire i principi fondamentali della Costituzione e di garantire la coesione nazionale in un momento di profonda insicurezza collettiva. In tutta franchezza non vedo nessuna delle prerogative sopra citate nella figura di Berlusconi, che non voterò mai essendo da me lontano anni luce sia personalmente che politicamente!” afferma il Senatore Giuseppe Auddino del Movimento 5 Stelle.
“La sola ipotesi dell’elezione al Colle di Berlusconi – continua il senatore – comporta il rischio di un clamoroso passo indietro tanto sulla stabilità interna che sulla credibilità internazionale, basti pensare agli scandali che lo hanno avuto protagonista o ai problemi con la giustizia. C’è una questione morale che non si può annullare! In questo momento non possiamo permetterci un errore del genere, deve prevalere un forte senso di responsabilità dei parlamentari: lo dico ai colleghi del centro destra, siate responsabili! Siamo ad un bivio, a noi la scelta se consolidare o cestinare i risultati positivi ottenuti negli ultimi mesi su pandemia e ricostruzione. Dobbiamo mettere da parte interessi di parte e ambizioni personali e sfruttare l’elezione presidenziale per superare la più grave crisi che ha colpito il nostro Paese dalla fine della seconda guerra mondiale” conclude il senatore Auddino.