AUDDINO (M5S): PORTO DI GIOIA TAURO, CON IL GATEWAY FERROVIARIO LO SCALO DIVENTA INTERMODALE. UN ALTRO OBIETTIVO RAGGIUNTO.

Roma, 24 genn. 2022 – “È arrivato un altro grande giorno per il Porto di Gioia Tauro, il gateway ferroviario è pienamente operativo ed il trasporto merci su binari verso il resto del Paese e verso l’Europa è realtà. Questo è il risultato del costante lavoro iniziato nel 2018, anche grazie al prezioso operato del neo Presidente Agostinelli, allora Commissario, che ha saputo dare continuità al progetto di rilancio del porto che abbiamo messo a punto con il Governo Conte 1. Uno dei tanti obiettivi che mi ero posto, consapevole delle enormi potenzialità del Porto di Gioia Tauro, era l’ampliamento della attività di transhipment dello scalo con il trasferimento delle merci anche su ferro, attraverso il potenziamento della linea ferroviaria affinché il porto diventasse intermodale. Adesso un altro obiettivo è stato raggiunto! Il Porto di Gioia Tauro, oggi, è d’impulso all’economia della Calabria, anzi, dell’intero Paese: ciò sarebbe stato impensabile fino a qualche anno fa” lo afferma il Senatore reggino Giuseppe Auddino del Movimento 5 Stelle che da anni si occupa con successo del porto di Gioia Tauro.
“Quando le idee ci sono e si lavora instancabilmente e con convinzione per realizzarle, i risultati non tardano ad arrivare. Io vado avanti. Altre sfide ci aspettano per lo scalo gioiese, soprattutto per la riqualificazione dell’area retroportuale di cui mi sto occupando e che, a breve, avrà il suo progetto esecutivo” conclude il senatore Auddino.