ANOIA: presentato il libro “Anoia e la Grande Guerra”.

Giovanni Quaranta e’ nato e vive ad Anoia e da sempre si occupa di studi archivistici e di storia.Giovanni ha al suo attivo diverse pubblicazioni ed e’ socio della Deputazione di Storia della Patria per la Calabria.

 

Giovanni Quaranta ha voluto  approfondire qual’e’ stato il  contributo della Calabria, ed in particolare di Anoia ,alla Grande Guerra 1915/18. In un corposo volume arricchito da servizi fotografici a colori dell’epoca ,Giovanni, ha ricostruito  gli aspetti sociali ed umani di quarantadue cittadini di Anoia che diedero la vita per la Patria. Il libro   e’ stato presentato ad Anoia,nella Chiesa di San Nicola e ha registrato la partecipazione di tanti cittadini e studiosi di storia. Per l’occasione Lo scrittore Pantaleone Sergi e la Dott.ssa Maria Fortunata Minasi, Direttore dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria,hanno approfondito  con grande professionalita’ gli aspetti del libro e quella che fu la Storia della Grande Guerra,la quale,costo’ la vita a ventimila calabresi di cui quarantadue proprio di Anoia.

Dopo il saluto  di Don Cesare Di Leo, Parroco di Anoia, il Prof. Agostino Formica ha introdotto i lavori evidenziando il grande lavoro di ricerca e di ricostruzione storica messo in atto dall’autore del libro. Pantaleone Sergi ha sostenuto che la storia della calabria, in riferimento alla prima e alla seconda guerra mondiale, andrebbe riscritta e gia’ tanti giovani scrittori hanno incominciato a cimentarsi in questo lavoro.

  La dott.ssa Minasi ha voluto evidenziare la scrupolisita’ e la grande passione  che hanno guidato il lavoro di Quaranta. “Questo libro-ha affermato l’autore- e’ un omaggio  agli eroi che hanno dato la vita per la Patria.Eroi mandati in guerra senza una adeguata attrezzatura  e addestramento.Giovani che non erano mai usciti dal Paese e  mandati a combattere a tremila metri di altezza”. Giovanni quaranta ha voluto ricordare  i caduti di Anoia ed in particolare Nicola Pasquale tre volte medaglia d’argento. Infine una rappresentanza dello Storico  complesso bandistico Citta’ di Polistena,diretto dal Prof. Pino Russo,ha suonato, in onore dei caduti in guerra,l’Inno Nazionale.

 

Anoia  15 Dicembre 2018                                 Aldo Polisena