AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI POLISTENA INCOERENTE, CONTRADDITTORIA E SENZA VISIONE DEL FUTURO

Nella giornata di ieri si è svolto il Consiglio Comunale di Polistena dove come Gruppo Consiliare “Polistena Futura” abbiamo contestato, nell’ambito della discussione sul DUP, piano triennale delle opere pubbliche e bilancio di previsione, una totale mancanza di visione per il futuro ed una poco lungimirante politica connotata da grande confusione che dai numeri si trasferisce alla realtà. Nel mio intervento ho sottolineato le criticità di un Comune che vive di propaganda e slogan ignorando i problemi che quotidianamente affrontano i cittadini che si scontrano con una carenza di servizi qualificati. Il conto salato di questa confusione verrà pagato dai cittadini in termini di qualità della vita. A margine del Consiglio abbiamo preso atto della totale incoerenza e contraddittorietà della maggioranza guidata dal signor sindaco, dott. Michele Tripodi, allorquando abbiamo discusso su due mozioni presentate dal Gruppo Consiliare “Polistena Futura”. Hanno votato contro la nostra proposta di istituire il Garante dei diritti delle persone con disabilità forse perché una volta insediatosi avrebbe evidenziato le moltissime lacune del Comune di Polistena in termini di barriere architettoniche. Hanno votato contro l’istituzione della Consulta della Legalità e questo ci sorprende ancora di più visto che il vice sindaco fa parte dell’associazione Libera che, attraverso le parole di Don Ciotti, ha più volte sollecitato la costituzione di questi organismi in seno agli Enti Locali.
INCOERENZA, CONTRADDITTORIETA’ E MIOPIA POLITICA SONO LE CARATTERISTICHE EVIDENTI DI UN’AMMINISTRAZIONE ALLO SBANDO.

FRANCESCO PISANO
CAPOGRUPPO CONSILIARE “POLISTENA FUTURA”

Riceviamo e pubblichiamo