TAURIANOVA – “LA LUNGA NOTTE DEL LAGER” Cerimonia di premiazione dei vincitori (VIDEO)

Sono stati premiati quest’oggi nell’Aula ” Magistri” dell’I.C. Monteleone Pascoli gli alunni delle 3^ Medie dei due istituti scolastici cittadini che hanno partecipato alla  “Riflessione letteraria” ispirata dalla lettura del libro che Giulio Petrilli, un ufficiale Taurianovese scrisse per raccontare alle future generazioni l’orrore della prigionia nei lagher nazisti. L’iniziativa era stata voluta ed ideata dall’assessore alla promozione della Cultura della Giunta Scionti, Luigi MAMONE che aveva scoperto, su segnalazione del bibliofilo Diego Demaio, il volume e la vicenda di Petrilli al quale fece anche intitolare una strada . Il volume , ormai rarissimo, con la collaborazione della Prof.ssa Caterina Mazzini, nipote dello scrittore, venne poi scansionato e distribuito agli alunni in pennette USB. La cerimonia condotta dall’ex assessore Mamone, ha visto in rappresentanza del Comune il saluto del sub commissario Dott.sa Scordo . Le due dirigenti Muscolino (I.C. Monteleone Pascoli) e Nicolosi (I.C. F.S.Alessio – Contestabile) hanno evidenziato l’importanza dell’iniziativa, alla quale avevano subito aderito alla luce dell’ importanza del tema. La Prof.ssa Mazzini ha ricordato con toni commossi il congiunto e il Presidente provinciale dell’ANPI, Sandro Vitale, si e’ a lungo soffermato sull’ importanza della memoria storica e – ricordando Don Milani e la Scuola di Barbiana- sulla necessità di conoscere e difendere la Costituzione.Gli allievi della Monteleone Pascoli hanno messo in scena una breve  pièce sui valori della pace e della solidarietà evocati dalla lettura del libro di Petrilli eseguendo poi un brano musicale con l’accompagnamento dei Maestri Angelo Avati e Alberto Marafioti che hanno poi eseguito anche un applaudito brano di Astor Piazzolla. A tutti i partecipanti e’ stato consegnato un attestato e ai 4 autori dei componimenti ritenuti maggiormente meritevoli – due per istituto-  ( Elisa Ferrari, Martina Rustico,  Alessandro Taverna  e Giulia Sciglitano )  pergamene di benemerenza e alcuni libri: per far sì che il vizio di leggere diventi amore per la lettura e la scrittura