TAURIANOVA La cittadina della Piana ha ottenuto la qualifica di “Città che legge”

TAURIANOVA La cittadina della Piana ha ottenuto la qualifica di “Città che legge” 2018-2019 dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

Un riconoscimento importante che arriva dal Centro per il libro e la lettura del Mibact che d’intesa con l’Anci, l’Associazione nazionale comuni italiani, ha deciso di promuovere e valorizzare quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura, poiché proprio dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità.

Per ottenere la qualifica di Città che legge 2018-2019 i comuni in possesso dei requisiti necessari, alla data del 18 aprile scorso, hanno dovuto fare richiesta al Cepell rispondendo all’Avviso pubblico dedicato.

«Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri, In vitro), si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise».

Taurianova è stato ammesso – tra i 147 Comuni italiani con popolazione tra i 15mila e i 50mila abitanti – in virtù dell’azione posta in essere dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabio Scionti, attraverso la realizzazione di importanti progetti culturali incentrati sulla diffusione della lettura «come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva». Tra questi la Festa del libro e della lettura “Taurianova legge”, la cui seconda edizione – tenutasi dal 18 al 20 maggio scorso – ha riscosso grande successo in termini di partecipazione e di interesse, dando conferma della sua formula ricca e in grado di coinvolgere lettori di tutte le età. E, ancora, il Patto locale per la lettura, stipulato lo scorso 23 marzo dall’Ente insieme a 23 soggetti pubblici e privati, che oggi compongono una rete strutturata impegnata nello sviluppo culturale del territorio attraverso la realizzazione di progetti, attività e azioni per la promozione della lettura mediante un’azione coordinata e collettiva orientata alla sua diffusione e valorizzazione come strumento di benessere individuale e sociale. E non meno alla luce dell’importante contributo della Consulta delle Associazioni e della società civile e del tessuto associazionistico cittadino da sempre impegnato per la crescita culturale della comunità taurianovese. Tra le recenti iniziative ad opera dalla Consulta, l’installazione di una Little free library presso la Villa comunale che è stata accolta con grande entusiasmo dalla cittadinanza.

L’iscrizione nell’elenco delle “Città che leggono” per il biennio 2018-2019 consentirà alla cittadina pianigiana di accedere ai bandi ministeriali per l’attribuzione di contributi economici, premi e incentivi che verranno predisposti ad hoc dal Centro per il libro e la lettura.

Taurianova, 29 maggio 2018

Ufficio stampa
Comune di Taurianova