GIOIATAURO – Conferenza stampa “Guida Bene a Gioia Tauro”.

Si è tenuta ieri mattina a Gioia Tauro, nell’incantevole location di Palazzo Baldari una conferenza stampa dove è stata presentata un’importante iniziativa denominata :
“Guida Bene a Gioia Tauro”, promossa dalla Direzione Generale Territoriale del Sud del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) con l’obiettivo di formare e di istruire, con un percorso educativo “di legalità”, 100 ragazzi, provenienti da contesti culturali, sociali ed economici difficili (molti ragazzi del rione Ciambra)

Progetto, già realizzato nel quartiere Sanità a Napoli ed avviato nel quartiere Forcella, sempre a Napoli , a Gioia Tauro si avvale anche del prezioso contributo operativo delle associazioni nazionali riconosciute dalle autoscuole, Unasca e Confarca, e caldeggiato dai soci del “Lions Club Gioia Tauro – Piana”.
Così anche 100 ragazzi di questo territorio, avranno l’opportunità di conseguire la patente di guida della categoria A1 e B senza alcun costo a loro carico; un sostegno importante per sottrarsi al richiamo della “strada” e avviarsi all’inserimento nel mondo del lavoro.
Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Gioia Tauro Aldo Alessio, ha presentato e lanciato il progetto il direttore generale della DGT Sud del MIT, ing. Pasquale D’Anzi assieme ad Antonio D’Atri, Presidente di Unasca e Paolo Colangelo, Presidente di Confarca.
Nel corso dell’incontro si sono susseguiti gli interventi di Pierluigi Forestieri, Presidente del Lions Club Gioia Tauro; del Presidente Comitato “Cittadinanza Attiva” del Club avv. Ferdinando Iacopino e del Responsabile Service “Educazione Stradale” Santo Bagalà.
Inoltre erano presenti Il Vescovo della Diocesi Oppido Mamertina Palmi
Mons. Francesco Milito; il prefetto Antonio Reppucci ; rappresentati delle autorità civili, militari, religiose e i ragazzi che parteciperanno ai corsi, che avranno la durata di sei mesi e si concluderanno con gli esami finali.
L’evento si è concluso con un buffet preparato dall’Associazione Alaga.
Caterina Sorbara

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


*Riprova