GIOIA TAURO – Da ben 38 anni a Gioia Tauro la “Befana del Ferroviere”.

Da ben 38 anni a Gioia Tauro la “Befana del Ferroviere”, patrocinata dal Comune di Gioia Tauro, rappresenta un appuntamento importante, una grande festa che celebra le tante eccellenze presenti sul territorio, premiandole con riconoscimenti e doni. Anche quest’anno il 5 e il 6 gennaio, il presidente dell’ Associazione Dopolavoro Ferroviario,Teodoro Rotolo ha riunito grandi e piccoli nell’antica Sala Fallara. Il 5 gennaio la manifestazione è iniziata con i saluti istituzionali di Teodoro Rotolo che si è soffermato sull’importanza dell’evento, ricordando che il Premio alla Cultura, è intestato al compianto giornalista e attento conoscitore della cultura Mick Bagalà. Subito dopo, i primi ad essere premiati sono stati un gruppo di giovani gioiesi, che hanno conseguito la licenza media con il massimo dei voti: Sergio Marta,Tripodi Sofia Carmelina, Parrello Aurora Pia e Gagliostro Maria Lourdes. A seguire, per il “Premio Allo Sport- Città di Gioia Tauro” è stato premiato Lino Cangemi, presidente associazione “Sud Trek”.
Premio Cultura Mick Bagalà “Settore Ecclesiastico” alla memoria di mons. Pasquale De Lorenzo. Vittorio Savoia ha tracciato una nota biografica di Mons. De lorenzo e subito dopo il premio è stato ritirato da don Antonio Scordo, della Parrocchia Sant’Ippolito martire. Per il “Settore Arte e Design” è stato premiato il maestro Paolo Lanza, iconografo bizantino. Per il “Settore Scuola e Didattica” sono stati premiati gli studenti Liceo Classico Scientifico di Palmi, per il Progetto Simulazione Diplomatica Internazionale del G20, accompagnati dalle docenti Cinzia Guardavalle e Marilea Ortuso. Per il “Settore Medicina” è stata premiata la dott.ssa Giorgia Ceravolo, giovane che a soli 22 anni ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia con il massimo dei voti, presentata dal dott. Giuseppe Zampogna. Infine per il “Settore Giornalismo” è stato premiato il dott. Lino Polimeni, autore, produttore e conduttore televisivo. Presenti all’evento il vescovo della Diocesi Oppido-Palmi, Mons. Francesco Milito e il prefetto Antonio Reppucci e Rita La Rosa che ha fatto da valletta. Il giorno dopo la serata è stata dedicata esclusivamente ai bambini, con la consegna dei tradizionali doni della Befana, la consegna dei premi del concorso sul tema “ Il treno non solo mezzo di trasporto ma mezzo di unione tra i popoli nel contesto delle festività natalizie”.
L’evento si è conclusa con una gustosa zeppolata e il taglio della torta con i premiati.
Caterina Sorbara