CINQUEFRONDI ,MICHELE CONIA E “RINASCITA” FESTEGGIANO TRE ANNI DI AMMINISTRAZIONE COMUNALE.

Sono passati tre anni dal Maggio 2015,quando l’elettorato di Cinquefrondi, elesse Michele Conia a Sindaco della Citta,’con un grande

vantaggio, sulla lista del PD,capeggiata da Michele Galimi e su quella di “Uniti per il Popolo” guidata dal Sindaco uscente ,Marco Cascarano.
Tanti sono stati gli avvenimenti che hanno messo a dura prova l’Amministrazione di Rinascita e per ultimo, le dimissioni del Sindaco e poi revocate e la composizione di una nuova Giunta Comunale, che ha visto “l’estromissione” di tre Assessori e tra questi, il Vicesindaco Giuseppe Longo.
“Rinascita-ha affermato il portavoce Francesco Rao-ritorna piu’ viva che mai” e Fausto Cordiano Capogruppo Consigliere ha invitato i presenti in Piazza della Repubblica ,a riflettere su questi tre anni,perche’,e’ la prima volta, che una Amministrazione Comunale, realizza concretamente il programma elettorale.
“Abbiamo cercato inutilmente di tenere unito il gruppo di Rinascita-ha affermato Cordiano-ma tre eletti nella nostra lista hanno preferito costituire un nuovo gruppo consigliare che si chiama Autonomamente”.
“Io rispondo al popolo-ha affermato il Sindaco Conia-non ai gruppi trasversali e al popolo mi sono rivolto quando ho deciso di dimettermi,a causa,della grave situazione finanziaria deficitaria,che abbiamo ereditato e che ammonta a piu’ di otto milioni di euro”.
“Pero’ –ha proseguito il Sindaco-abbiamo deciso di portare la nave in salvo anche se abbiamo perso alcuni marinai”.
Poi Michele Conia ha elencato tutti i lavori pubblici che sono in fase di essere cantierabili:riqualificazione di Piazza Castello e del Corso Garbaldi;Vallone Macario e contrade del paese, che saranno interessate dall’illuminazione pubblica e dalla sistemazione delle vie d’accesso.Inoltre sono state ricordate le iniziative nel campo della scuola e del sociale e la conquista di nuovi sedici posti del servizio civile.
“Noi non abbiamo bisogno-ha affermato Conia,riferendosi probabilmente a Longo-di un Superman che nei momenti difficili, diventava l’oscuro Clark Kant,noi abbiamo bisogno di una squadra che rema nella stessa direzione”.

Cinquefrondi 10 Giugno 2018 Aldo Polisena